Royal Guard (Royal Guard)
Approfittando di un momento di pausa prima di tornare a infiammare i palchi nostrani con la loro grinta tutta tricolore, siamo andati a scoprirne di più sui Royal Guard e il loro full-length di debutto "Lights & Dreams". Ladies & gentlemen, per voi una bella scarica di hard rock made in Ravenna...
Articolo a cura di Marilena Ferranti - Pubblicata in data: 14/11/17
Ciao ragazzi e benvenuti su SpazioRock.

Nel 2016 siete entrati in studio per il vostro primo full length uscito a settembre, "Lights & Dreams". Ci raccontate come è andata la registrazione, ovvero il primo passo per realizzare i vostri sogni?

 

Abbiamo incominciato le preproduzioni nell'estate del 2016 e già li sentivamo che poteva venire fuori qualcosa di bello... quando poi siamo entrati in studio la carica e l'adrenalina sono esplose durante quelle tre settimane di settembre. E' stato tutto molto veloce e spontaneo. Da li è partito tutto!


Ci raccontate la storia dietro al titolo del disco? Ha a che fare con la vita da palco? E poi mi piacerebbe sapere di che città si tratta nel panorama notturno che si vede sulla cover...

 

La città che è sulla copertina del disco è Las Vegas ed è stata scattata durante un viaggio negli Stati Uniti. Raccontare il significato del titolo non è semplice... come non è facile descrivere i sogni di ognuno di noi, lasciamo spazio alla fantasia e all'immaginazione che sono due cose stupende.


royal_guard_studio_dec_2016062editfx_final_high_resAvete avuto occasione di aprire per nomi come Pino Scotto, Tigertailz, Sigue Sigue Sputnik... cosa avete imparato dall'incontro ravvicinato con personaggi che navigano i mari del rock da così tanto tempo più di voi?

 

Aprire i concerti di artisti internazionali che da anni calcano i palchi di tutto il mondo è una esperienza fondamentale secondo noi, non si finisce mai di crescere musicalmente e poterli ascoltare da vicino ti aiuta e ti da la giusta spinta per migliorarti sia come band, sia come musicista.


Nei vostri pezzi si sentono i Guns, i Mötley Crüe, insomma lo stile street che incarna l'aggressività e il puro spirito del rock'n'roll. Quale pensate sia la caratteristica che può rendervi davvero interessanti agli occhi e alle orecchie degli amanti di questo filone?

 

Hai citato due band che adoriamo... grazie mille! Credo che la sincerità e la spontaneità in quello che facciamo possa essere la nostra caratteristica. Adoriamo suonare dal vivo e divertirci insieme con il pubblico... anche sul disco abbiamo cercato di trasmettere tali senzazioni. Questo è quello che vogliamo la gente percepisca.


"No Regrets", "My Way", "Live Forever"... tutti titoli altisonanti che richiamano altri artisti sulla cresta dell'onda da tempo. Voi cosa avete intenzione di fare pur di raggiungere lo stesso obbiettivo?

 

Di continuare quello che amiamo più di ogni altra cosa senza farci fermare! Nella vita comune ci sono mille difficoltà... se le sai affrontare nel giusto modo i risultati arrivano! Ma bisogna essere tenaci e non credere che le cose ti cadono addosso dal cielo! Nessuno ti regala nulla!


Raccontateci del vostro release party del 28 ottobre. Come è andata? Immagino aveste non poche aspettative...


Il 28 ottobre è stato semplicemente magnifico, non ci saremmo mai aspettati una risposta così dal pubblico! Gente che saliva sul palco, stage diving, le nostre canzoni urlate da non so quante persone... indimenticabile!

 

Sul web non si trovano molte informazioni su di voi, ma ho letto che avete cambiato parecchi loghi e line up. Pensate di aver trovato il giusto equilibrio per percorrere la strada del successo adesso?

 

Purtroppo i cambi di line-up fanno parte dei rischi del mestiere. L'importante è avere tutti gli stessi obbiettivi.


Se i nostri lettori avessero voglia dopo questa intervista di ascoltarvi dal vivo, quali sono le prossime date da segnare assolutamente sul calendario?

 

Stiamo pianificando le nuove date per adesso ancora qui in Italia ma nel 2018 il nostro programma è di uscire dai confini nazionali e confrontarsi con la realtà europea ed internazionale. Quindi state in allerta... ne vedrete delle belle!


Prima di salutarci vi lascio lo spazio per mandare un messaggio ai nostri lettori... alla prossima!


Un saluto a tutti i lettori e agli amici di SpazioRock... coltivate le vostre passioni e divertitevi il più possibile a suonare ed ascoltare Rock'N'Roll...




Speciale
ESCLUSIVA: guarda il nuovo video dei The Clan feat. Punkreas

Speciale
ESCLUSIVA: guarda il nuovo video dei The Clan feat. Punkreas

Intervista
Marlene Kuntz: Cristiano Godano

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta in streaming "War Is Over"

Speciale
Firenze Rocks 2018

LiveReport
The Darkness - "Tour de Prance" 2017 - Milano 08/11/17