Tutto il mondo vuole i Twisted Sister (Jay Jay French)

Cosa lega Dee Snider e Donald Trump? Cosa stanno facendo i Twisted Sister sui principali palchi Metal di tutto il mondo? Che ne pensa Jay Jay della reunion dei GNR? Come sarebbe stata la sua vita nei Kiss?

 

Abbiamo raggiunto a Barcellona il chitarrista della band, in cerca di risposte. 

Articolo a cura di Francesco De Sandre - Pubblicata in data: 24/07/16

Ciao Francesco e bentrovato!


Ciao Jay Jay, è un onore per me. Dove ti trovi in questo momento?


Sono in giro per la Spagna. Stiamo preparando lo show al Rock Fest di Barcellona, ma in questo momento è come se fossi in vacanza. Mi sto godendo la giornata, so che il concerto sarà faticoso.


E non è la prima volta per voi lì...


Esatto, è la terza consecutiva. Nessuno, mi dicono, è stato confermato per tre volte prima. Condividiamo il palco con Iron Maiden, Whitesnake, Slayer, Blind Guardian e tanti amici.


Complimenti a tutta la band. Oggi non parleremo di un'uscita imminente, ma non potevamo lasciarci sfuggire l'opportunità di parlare con te. Uno dei temi su cui vorremmo sentire la tu opinione è "Rock e politica", l'argomento è caldissimo negli States: Dee Snider si è apertamente schierato a favore di Donald Trump, supportandolo nella corsa alla Casa Bianca. Sei d'accordo con la sua scelta?


Penso che la notizia sia un po' esagerata dai media. Vedi, Dee è solo un amico di Trump. Sì, lo ha affiancato a qualche convention e in alcuni show televisivi, ma politicamente non lo supporta affatto. I testi di Dee sono conosciuti da tutti e si scostano dalla propaganda politica di Trump. La cosa non mi preoccupa e comprendo lo scalpore che queste uscite insieme hanno suscitato.


Non credi che possa comunque essere impopolare per la band? Dopotutto vi siete sempre schierati dalla parte opposta della fazione conservatrice, e potremmo definire i vostri pezzi più celebri come veri e propri inni di democrazia.


Possiamo davvero considerare una semplice amicizia dannosa per tutta la band? Io non credo. Molte celebrità, in modi differenti, si incontrano, specie durante i programmi in Tv. Entrambi, in ambiti differenti, sono celebrità, ma non vedo una collaborazione politica tra i due.


Tornando alla musica, vorrei che mi spiegassi come mai non sentite il bisogno di registrare del nuovo materiale. Dopotutto sono molti anni che non esce nulla di inedito.


Stiamo bene così. Dopotutto non dimenticare che siamo tornati insieme principalmente per suonare dal vivo, per i nostri fan. Abbiamo parecchi DVD live disponibili, l'ultimo è "Metal Meltdown - Live At The Hard Rock Casino - Las Vegas", collaborazioni e altri progetti musicali attivi. Il fatto che abbiamo tonnellate di materiale appartenenti al secolo scorso, per me, è una motivazione sufficiente per non produrre più album di inediti. Siamo da molti anni concentrati nel suonare dal vivo quel materiale. È questo ciò che mi e ci dà maggior soddisfazione.


L'anno prossimo celebreremo il trentennale del vostro ultimo lavoro composto totalmente di brani inediti, Love Is For Suckers. Dobbiamo aspettarci qualche sorpresa?


Credo che ci fermeremo. O che continueremo a suonare in giro per il mondo *ride* . In ogni caso, sarà una sorpresa! Siamo intrattenitori professionali, dopotutto, e diamo il massimo sul palco.


Il 2016 è stato un anno cruciale per molte formazioni storiche. Il ritorno dei Guns N' Roses è la bomba dell'anno nel mondo dell'Hard Rock. Come hai reagito alla notizia della reunion?


Non li ho ancora visti. A dire il vero non li ho mai visti nemmeno dal vivo. Credo invece che Axl stia bene con gli ACDC. In ogni caso, gli auguro il meglio. Loro forse se la godono più di noi: ormai non facciamo più dei veri e propri tour. So che non è molto romantico dirlo, ma ognuno ha i suoi impegni, quindi viaggiamo da soli e ci vediamo direttamente sui palchi. A prescindere dalle band e dai ruoli, ciò che conta è arrivare al cuore della gente. Le reunion servono soprattutto a questo. E' gratificante ed è questo sentimento che ci permette di andare avanti.


Come sarebbe stata la tua vita, se quella volta, molti anni fa, fossi entrato nei Kiss?


E chi lo sa? La domanda è davvero interessante e mi viene posta spesso. Semplicemente non ci penso. È come chiedersi "come sarebbe stata la tua vita se fossi entrato nei Beatles". A volte il buio supera l'immaginazione. Molto divertente, suppongo. Ma non tanto quanto essere nei Twisted Sister. Preferisco questa vita. Anche perché non li vedo da circa quartant'anni, i Kiss.


Quest'estate siete presenti nei più importanti festival Metal del mondo. Wacken, Hellfest, molte date in Scandinavia, Canada e Germania. Quale pubblico è il più pazzo?


Buenos Aires. Credo che i messicani, tutti i sudamericani, e gli spagnoli, abbiano il Rock N' Roll nel sangue. Si divertono e ci divertiamo davvero tanto. Anche gli italiani, diamine, vorrei tanto tornare in Italia, mi manca molto. Sarebbe meraviglioso tornare a suonarci. Non sappiamo se vi manchiamo al punto tale di tornare, quindi fatecelo sapere!


Con l'immagine delle meravigliose folle sotto i più importanti palchi Metal del mondo ci salutiamo. Grazie Jay Jay per il tuo tempo. Buon relax e buona continuazione!


Ciao a tutti i fan italiani. Sappiate che i Twisted Sister in questo momento stanno ringraziando con tutto il cuore i fan di tutto il mondo, specialmente quelli in Europa. Vi auguro una caldissima estate. Ciao!




Recensione
Bodom After Midnight - Paint The Sky With Blood [EP]

Recensione
The Vintage Caravan - Monuments

Recensione
Greta Van Fleet - The Battle At Garden’s Gate

Speciale
Intervista - While She Sleeps (Loz)

Speciale
L'angolo oscuro #22

Speciale
FM - Tough It Out Live