Mustasch (Mats Johansson, Danne McKenzie)
Se siete alla ricerca di un buon rock 'n' roll fresco e duro, eccovi una piacevole intervista con Mats Johansson (o Stam nell'intervista) e Danne McKenzie, rispettivamente bassista e batterista dei Mustasch. Buona lettura!
Articolo a cura di Alessandra Leoni - Pubblicata in data: 14/01/10
Ciao ragazzi! Saluti dall'Italia e da SpazioRock.it. Grazie per il vostro tempo e la vostra pazienza per quest'intervista!


Danne e Stam: Ciao! Siamo solo felici di farlo.


Come vanno le cose lì? Il vostro prossimo album "Mustasch" sta per essere pubblicato.


Danne: Le cose vanno semplicemente bene. Il nostro nuovo album è stato rilasciato nell'ultima settimana di Settembre in Svezia e nel resto della Scandinavia. Ha ricevuto ottime recensioni e ha venduto molto molto bene per giunta!
Siamo stati anche nominati come "Miglior Album Svedese dell'anno" e non potremmo essere più contenti di così.


Come mai avete deciso di avere ora un album omonimo?


Danne: A dirti la verità non avevamo trovato un buon nome per l'album, ma d'altro canto abbiamo pensato che chiamarlo "Mustasch" sarebbe stato opportuno, per via dei due nuovi componenti, ed io sono uno di quelli.
E' un po' come affermare qualcosa di nuovo, come dire, una nuova era. Una nuova formazione ed un nuovo album. Dei nuovi Mustasch, ahah.


Potete dirmi qualcosa di più riguardo i Mustasch, come ad esempio la vostra storia?


Stam: Potrei farlo, ma sono troppo pigro. Tuttavia, tutto quello che trovi a questo link è veritiero, a parte il fatto che i Mustasch si sono formati a Goteborg nel 1998 e non sull'isola di Orust!

 

mustasch_intervista_2010_01
 


In "Mustasch" ho potuto sentire una grande influenza dei Black Sabbath, specialmente nei riff di chitarra. Inoltre, "Tritonus" (Prelude) è molto simile all'introduzione di "Atom And Evil" degli Heaven And Hell.


Danne: Beh, uno può pensare questo, ma non sono totalmente d'accordo. Certo, capisco quello che vuoi dire, ma secondo me le due canzoni si assomigliano per il tempo e per I riff pesanti. Le band che suonano pesanti e lente tendono ad essere paragonate ai Black Sabbath. Però, ehi, loro hanno praticamente inventato il genere, quindi dobbiamo molto a loro e sono una nostra grande influenza.


A parte i Black Sabbath, avete altri artisti o musicisti preferiti?


Danne: Certamente, posso solo parlare per me qui. Una delle mie più grandi influenze mentre crescevo é stata Tommy Lee. Ho ascoltato a lungo i Motley Crue. Altri batteristi che apprezzo sono Gene Krupa, Ian Paice, Dave Grohl, J.P Gaster, Joey Castillo e Chris Adler.
In questo momento ascolto band come Clutch, Queens Of The Stone Age, Eagles Of The Deathmetal, Mastodon, Lamb Of God, The Dead Weather, Them Crooked Vultures ed i The Sonics.


Stam: Ascolto molto le colonne sonore dei film, ora come ora sono preso da "Leon" di Eric Serra e "Blade Runner" di Vangelis. A parte naturalmente i bassisti quali Geezer Butler (Black Sabbath) e John Entwistle (The Who), mi hanno influenzato molto Trevor Bolder (David Bowie, Uriah Heep), Scott Reeder (Kyuss) e Marcus Miller (Miles Davis ed altri).


Com'è stato lavorare con un nuovo produttore, Tobias Landell?


Danne: Tobias ha anche prodotto "Latest Version Of The Truth", uscito nel 2007.
Descrivere il lavoro con Tobias in una parola ... Direi rilassante. E' un ragazzo calmo e carino ed è veramente capace. Inoltre, gli piace suonare ad alto volume. Ahah, sai, alcuni dei produttori con i quali ho lavorato impiegavano un giorno intero giusto per micro fonare e testare il suono della batteria. Tobias ci mette un quarto d'ora. Questo vale per tutta la fase di registrazione.
Lui mette a proprio agio le persone in studio.


Come vi siete sentiti quando il chitarrista Hannes Hannson ed il batterista Mats Hansson hanno deciso di lasciare la band?


Stam: Hannes se n'è andato, perché voleva trascorrere del tempo con la sua famiglia e non voleva fare troppi tour, come stavamo facendo all'epoca. Mi è dispiaciuto molto vedere l'amico di una vita abbandonare la band, ma è stato anche un sollievo, perché abbiamo potuto concentrarci sul futuro. La dipartita di Mats è dovuta ad un problema totalmente diverso, cioè ai suoi reumatismi. E' stato triste vedere un talento simile costretto a ritirarsi per ragioni di salute. Sai com'è, "shit happens", come dice la maglietta ...

 

mustasch_intervista_2010_02

 


Ora come ora, come vi sentite con il nuovo chitarrista David Johannesson ed I batterista Danne McKenzie?


Stam: Dato che Danne partecipa anche lui a quest'intervista, direi proprio che lo adoro. David, tuttavia, è un ragazzo seccante ed un chitarrista davvero penoso. Ahah, vi sto prendendo in giro! A dire il vero, abbiamo avuto un paio di mesi caotici dopo l'abbandono dei due Hannes, ma tutti i pezzi sono tornati al loro posto quando è arrivato David. L'arrivo di Danne è stato il passaggio più semplice che potessimo desiderare, perché più o meno per due anni ad intermittenza è stato il sostituto di Mats. Credo che l'unico problema fosse di Danne, perché ha avuto solamente un mese per imparare tutte le nostre vecchie canzoni e per provare quelle nuove per le registrazioni dell'album, ma è andato tutto bene alla fine. In fin dei conti, l'album ha ricevuto una bella nomination, non è vero?


So che avete fatto un tour con i Rose Tattoo, il cui chitarrista e fondatore Mick Cocks è morto qualche settimana fa. Come vi siete sentiti di fronte a questa triste perdita?


Stam: Non lo sapevo fino ad ora e certamente è una grande perdita per tante persone. Avevano qualche crisi nella band quando abbiamo fatto il tour assieme e se ne stavano un po' per i fatti loro, quindi a dire il vero non abbiamo avuto l'occasione di conoscerli così bene, temo.


Che cosa avete in programma per quest'anno? Tour, tour e ancora tour?


Danne: Più o meno si. Ora che abbiamo un contratto con la Nuclear Blast vogliamo suonare di più in Europa. E noi adoriamo suonare live.


Avete in mente di venire in Italia presto?


Danne: Non te lo so dire, perché non lo sappiamo ancora. Ma ovviamente lo spero. Non perdeteci se ne avete l'occasione, non ve ne pentirete!


Volete lasciare un messaggio agli utenti di SpazioRock?


Danne & Stam: Heavy Metal e Hard Rock a tutti!




Intervista
Cindy Blackman Santana: Cindy Blackman Santana

Speciale
L'angolo oscuro #11

Speciale
Stardust - Highway To Heartbreak

Speciale
Sinner's Blood - The Mirror Star

Speciale
Keep Playing, Eddie!

Speciale
Intervista - The Blackmordia (Peter; Max)