The Murder Of My Sweet (Angelica Rylin)
SpazioRock vi porta, oggi, nel mondo dei The Murder Of My Sweet: un concentrato sonoro di rock melodico e sinfonie cinematografiche pronto a fare esplodere le casse del vostro stereo! Ecco le parole della bella frontwoman Angelica Rylin...
Articolo a cura di Marco Belafatti - Pubblicata in data: 02/02/10

Ciao Angelica, benvenuta su SpazioRock! Avete trovato un monicker molto interessante, ispirato ad un film del 1944: perché l'avete scelto? Siete appassionati di cinema? Quali sono i vostri film preferiti?

Siamo dei grandi appassionati di cinema e colonne sonore. Tra i nostri film preferiti ci sono “Sky Captain And The World Of Tomorrow”, “Sin City” e “The Spirit”; tutti e tre sono stati ispirati da un vecchio film noir intitolato “Murder, My Sweet”. Ci piace il dualismo creato da queste due parole, “murder” e “Sweet”, così le abbiamo usate nella stessa frase. Questo nome spiega il percorso che abbiamo effettuato per dare vita alla nostra band e pubblicare il nostro disco. Esiste infatti un detto, “uccidi i tuoi cari”, che sottintende la necessità di sottoporsi a qualche sacrificio per raggiungere i propri scopi.

I The Murder Of My Sweet sono nati dal tuo incontro con Daniel. Come vi siete conosciuti?

Daniel aveva composto un paio di canzoni ed aveva in serbo qualche idea carina da sviluppare. I musicisti adatti c'erano già, ma non si riusciva a trovare la cantante ideale. Pare che Daniel abbia fatto la mia conoscenza tramite alcune voci in città che mi descrivevano come una cantante eccezionale; è stato lui stesso a voler verificare se fossero vere. Così un giorno mi ha chiamato, invitandomi presso il suo studio per farmi ascoltare le sue canzoni, che ho amato sin da subito. Da quel giorno abbiamo cominciato a lavorare assieme nei The Murder Of My Sweet.

La musica dei The Murder Of My Sweet attinge da una vasta gamma di influenze, dalle più moderne sonorità rock al più tradizionale stile del metal sinfonico guidato da una voce femminile sulla scia di Nightwish, Within Temptation, Delain e una marea di altre band. Che cosa fa la differenza tra tutti questi gruppi e i The Murder Of My Sweet?


Credo che la nostra ricetta porti in tavola un ingrediente nuovo ed originale, che potrà piacere a qualsiasi tipo di fan, sia nel mondo del metal che in quello del pop. Oltre a questo, c'è ovviamente la componente rock “cinematografica”, che ci rende piuttosto unici nel panorama. La nostra musica sfiora i confini del mainstream, cosa che molte altre band non riescono a fare, senza perdere di vista la loro componente metal o rock.

Cosa ne pensi di queste altre band al femminile? Ti piacerebbe andare in tour con una di queste?

Certo, perché no? Sono delle band grandiose!

Qual è il cuore della vostra musica? Quali sono i sentimenti che volete esprimere attraverso essa?

Non voglio limitarmi a raggiungere un solo tipo di ascoltatore. Noi scriviamo musica per la ragazza che serve da bere dietro a un bancone, per il tipico benzinaio, per Tizio e Caio. Tutte queste persone si riconosceranno nelle nostre canzoni e nei nostri testi.

Chi scrive i testi delle vostre canzoni e quali sono gli argomenti toccati?


Sono io a scrivere i testi delle canzoni. Questi si ispirano alla mia vita quotidiana, a persone che ho conosciuto o libri letti, situazioni che io o qualcun'altro ci siamo trovati a vivere. Inoltre possiedo una grande immaginazione ed alcuni di questi testi sono storie inventate.


the_murder_of_my_sweet_intervista_2010_02_01
 
Avete descritto la suite “Death Of a Movie Star” come la vostra “Bohemian Rhapsody”... In effetti si tratta di una canzone bombastica, variegata ed intrigante, potrebbe essere perfetta per una colonna sonora! C'è qualche fan dei Queen tra di voi?

Siamo tutti fan dei Queen, ma se indaghi meglio scoprirai che un'altra nostra grande passione sono i film di Tim Burton, così come le colonne sonore di Danny Elfman. Il paragone con “Bohemain Rhapsody” è soltanto una linea guida per far capire all'ascoltatore lo stile di questo brano. Non ci paragoneremmo mai ai Queen e nessun'altro potrebbe farlo, neanche tra un milione di anni.

Avete girato un video promozionale per il vostro primo singolo, “Bleed My Dry”. Cosa puoi dirci riguardo a questa esperienza? Ci saranno altri video in futuro?

Come hai giustamente fatto notare, si tratta soltanto di video promozionali. L'esperienza è stata piuttosto particolare, perché all'epoca non avevamo ancora una label alle spalle. Quindi i video erano un ottimo mezzo per promuovere la band, all'epoca in cui non avevamo ancora firmato un contratto. È stato divertente, ma girerei dei video aerei, per mostrare la potenza della nostra band, dato che la nostra è una musica veramente cinematografica e drammatica.

Vi considerate una band mainstream? Qualcuno potrebbe porre l'accento sul fatto che il vostro album di debutto è particolarmente radio-friendly e sarebbe alquanto difficile contraddirlo...

Si e no. “Radio-friendly” al giorno d'oggi significa soltanto che la tua musica è orecchiabile. Quindi sì, la nostra musica è orecchiabile, ma non abbiamo rinnegato il nostro credo nei confronti del rock e del metal, perché queste sono le nostre radici, anche se la musica POP è sempre stata più catchy e semplice. Perché una rock/metal band non può fare quello che Michael Jackson ha fatto con album quali “Bad” o “Thriller”? Alcune persone ritengono che il metal sia limitato, ma credo che siano queste stesse persone a limitarsi dall'andare oltre il semplice concetto di METAL.

the_murder_of_my_sweet_intervista_2010_03_01Perché avete scelto la Frontiers Records per promuovere il vostro album d'esordio? Siete soddisfatti del loro lavoro?

Questa domanda ci è stata posta un sacco di volte. Credo, giacché non conosco molto bene le loro pubblicazioni precedenti, che stiano cercando di espandere i loro orizzonti per tentare il successo in altre aree del music business. Firmare per una major talvolta può voler dire essere costretti a soffocare la propria musica, la Frontiers ci ha aperto le porte e ci ha detto: “fate quello che più vi piace!”. Questo è lo spirito dei ragazzi della Frontiers e ci piace. Sono stati veramente fantastici e i nostri rapporti si stanno solidificando di giorno in giorno.

Ok, eccoci arrivati all'ultima domanda. Quali sono I vostri piani futuri? Verrete in Italia per qualche show?

Ci stiamo accordando con un management e prossimamente andremo in Germania per firmare, sperando di poter supportare una band più famosa e poter visitare il vostro paese e tanti altri. Uno dei miei sogni è visitare Roma e Milano.

Grazie mille per questa intervista! Se vuoi lasciare qualche parola per I tuoi fan italiani, questo spazio è per te...

Supportate la musica e le band che vi piacciono. Se proverete interesse nella nostra musica e nella nostra band, comprate il cd, ci sarà di grande aiuto per andare in tour. Se nessuno compra i cd come possiamo farci conoscere dalla gente? Visitate I nostri siti www.themurderofmysweet.com e www.myspace.com/themurderofmysweet, e ascoltate la nostra musica.


Intervista
Cindy Blackman Santana: Cindy Blackman Santana

Speciale
L'angolo oscuro #11

Speciale
Stardust - Highway To Heartbreak

Speciale
Sinner's Blood - The Mirror Star

Speciale
Keep Playing, Eddie!

Speciale
Intervista - The Blackmordia (Peter; Max)