Glen Drover (Glen Drover)
E' con piacere che SpazioRock vi presenta una piacevole intervista con il talentuoso chitarrista Glen Drover, che ci presenta il suo nuovo disco solista "Metalusion". Buona lettura!
Articolo a cura di Alessandra Leoni - Pubblicata in data: 10/05/11

Traduzione a cura di Marco Belafatti

 

Ciao! Innanzitutto grazie mille per averci concesso il tuo tempo e la tua pazienza e benvenuto su SpazioRock!

Grazie!

Allora, devo dire di avere apprezzato molto “Metalusion”! E' un album veramente bello! Spero che verrà accolto nel modo migliore dalla stampa e dai fan!


Sì, anche io. Sono molto fiero di questo disco.

Ti va di presentarci i membri della tua band? Come sei entrato in contatto con loro?


Certo, alla batteria abbiamo Chris Southerland, al basso Paul Yee e Jim Gilmour dei Saga è il nostro tastierista. Siamo entrati in contatto grazie ad una conversazione tra me e Chris inerente ad un progetto strumentale; è stato lui a raccomandarmi Paul e Jim.

Cosa mi sai dire riguardo alle registrazioni di “Metalusion”?

È stato un processo molto lento, perché era nostra intenzione divertirci senza affrettare le cose. Abbiamo voluto prenderci il nostro tempo e puoi stare certa che è valsa la pena aspettare!

intervista_glendrover_02“Metalusion” suona come il risultato di uno sforzo collettivo, non come il disco di un artista solista accompagnato da alcuni ospiti. Penso che questo sia un grande pregio!

Assolutamente!!! È sicuramente un disco di gruppo. Tutti noi lo consideriamo tale!

“Metalusion” è la combinazione di sonorità metal e fusion. Mi è sempre piaciuto questo mix e ho sempre pensato che il metal potesse sposarsi bene con altri generi (ad esempio un'orchestra, il jazz e la musica folk). Sei d'accordo?

Certamente, ma credo che ci sia anche una forte componente prog rock. Il mix è riuscito molto bene, a mio parere.

La varietà è una delle peculiarità di questo album, a mio avviso. Ci sono molte band che riescono a proporre le stesse cose per anni, ma... credo che la musica sia un grande mare in attesa di essere esplorato! Io mi annoierei a suonare lo stesso genere mese dopo mese.

Sono pienamente d'accordo. Mi sono dedicato esclusivamente al metal per anni e adoro questo genere, ma per me era giunto il momento di fare qualcosa di più.

Anche se, a volte, i fan non accettano per nulla il fatto che gli artisti abbiano bisogno di dedicarsi a qualcosa di nuovo e di prendere nuove strade musicali! Come mai, secondo te?

Questo accade perché le persone rimangono fisse su certi formati e non hanno voglia di cambiare. Anche io ero così un tempo, ma poi tutto è cambiato...

Continuiamo a parlare di fan. Hai lasciato i Megadeth nel 2008, ma i fan sembrano non accettare pienamente le ragioni per le quali hai compiuto questa scelta. Non è mia intenzione domandarti perché te ne sei andato, ma mi piacerebbe sapere perché le persone vogliono trovare a tutti i costi dei segreti oscuri dietro a separazioni, scioglimenti ecc.

Perché questo è intrattenimento. È più interessante sentire gossip che altro, ecco perché i libri che contengono tutte le cose sporche risultano più attraenti.

Hai lavorato e suonato con i Testament. Com'è stato lavorare con i ragazzi?

Fantastico!!! Sono persone meravigliose, oltre ad essere ottimi musicisti!

 

intervista_glendrover_03


Mi piacerebbe domandarti qualcosa in merito alla tua band, gli Eidolon. In un'intervista tuo fratello Shawn ha dichiarato che la registrazione di un nuovo album non è in cantiere. Puoi confermarlo? Non ci saranno altri dischi firmati Eidolon?


A questo punto penso proprio di no.

State preparando un tour per promuovere “Metalusion”?


Ci piacerebbe tanto. Credo che faremo qualche show, ma non è ancora stato programmato nulla.

Per me è tutto, ma prima di chiudere l'intervista... Vorresti lasciare un messaggio ai tuoi fan italiani e ai lettori di SpazioRock?

Certo! Grazie di cuore per il vostro supporto, spero di vedervi presto in tour...

 




Intervista
Jakko Jakszyk: Jakko Jakszyk

Recensione
Bruce Springsteen - Letter To You

Recensione
Fever 333 - Wrong Generation

Intervista
Cindy Blackman Santana: Cindy Blackman Santana

Speciale
L'angolo oscuro #11

Speciale
Stardust - Highway To Heartbreak