Fitz & The Tantrums (Michael Fitzpatrick)

SpazioRock ha raggiunto Fitz, la voce principale dei Fitz & The Tantrums, per una chiacchierata veloce sul tour europeo, il nuovo disco, "More Than Just A Dream", e la grande opportunità che la band ha avuto di recente negli Stati Uniti... Non vogliamo rovinarvi la sorpresa, leggetevi l'intervista per scoprire di quale opportunità stiamo parlando! Buona lettura! 

Articolo a cura di Alessandra Leoni - Pubblicata in data: 17/03/14
"Siamo stati molte volte in Italia, ma mai come Fitz & The Tantrums. È la nostra prima volta qui da performer! Non vediamo l'ora di esibirci" e difatti, ora che ne scriviamo, la band americana è fresca di concerto nel Belpaese, con uno show al Tunnel Club di Milano. SpazioRock ha avuto l'occasione di parlare con Fitz, dei Fitz & The Tantrums, mentre la band è in tour per l'Europa. "Sono passati un po' di anni dal nostro ultimo tour in Europa. Per ora, sta andando tutto alla grande! Siamo felici di essere tornati e di poter suonare le nuove canzoni a tutti" ha detto Fitz. Le nuove canzoni sono quelle del nuovo disco, "More Than Just A Dream": "Ci siamo sforzati di provare stili differenti e volevamo qualcosa che suonasse unico alle nostre orecchie". "Abbiamo scritto qualcosa come quaranta canzoni, poi ne abbiamo scelte circa dodici da sviluppare ulteriormente, dodici splendidi bambini da crescere. Alcuni della band arrivavano con delle semplici idee, mentre altri venivano e ci mettevamo a suonare tutti insieme. Ogni canzone ha avuto il proprio percorso. Ci siamo ispirati alla musica motown o a quella degli anni '60, altre canzoni invece avevano quest'influenza darkwave degli anni '80, ma abbiamo preso ispirazione anche da artisti contemporanei" ha spiegato. Magari da artisti come Florence and The Machine? "Sì, mi piace tantissimo Florence, è fantastica!".


Di recente, la formazione americana è stata alquanto sulla bocca di tutti, dato che una delle loro canzoni più recenti, "The Walker", è stata scelta come canzone ufficiale dello spot promozionale degli Oscar, con la presentatrice Ellen DeGeneres che ballava per strada con 250 uomini vestiti in smoking. Come ha fatto la band a ottenere questo risultato? "Beh, Ellen DeGeneres è una grande fan della nostra musica, abbiamo partecipato ai suoi show prima e quando eravamo lì, l'ultima volta, ci ha chiesto se ci potesse piacere l'idea di usare una nostra canzone per il suo spot per gli Oscar. Non potevamo crederci, le abbiamo detto ‘Ma certo! Ci piacerebbe un sacco!'. È una pubblicità così divertente - è venuta davvero bene, ed è stata una grossa opportunità per noi. Eravamo entusiasti, perché gli U.S.A. sono un paese immenso e non è facile raggiungere tutti allo stesso tempo, con la tua musica". Ma niente red carpet o cerimonia degli Oscar per i ragazzi dei Fitz & The Tantrums: "No, sfortunatamente non abbiamo partecipato alla cerimonia, eravamo già in viaggio verso l'Europa per il tour".

 

fitzandthetantrumsintervista_2014_02 


Che cosa rappresenta "More Than Just A Dream" per la band? Che cosa vuol dire per loro? "Beh, dopo un sacco di avventure e follie in questi ultimi cinque anni, ci siamo resi conto di avere molto di più di quello che avremmo mai voluto. Ma come ha suggerito anche il nostro batterista, se vuoi raggiungere quello che vuoi, se vuoi arrivare a realizzare i tuoi sogni... Ci vuole molto più di un sogno per arrivare dove vuoi".


I Fitz & The Tantrums non si fermeranno, non dopo il tour europeo, dato che sono stati programmati molti concerti: "Saremo in tour per il resto dell'anno. Parteciperemo ai festival estivi americani (come il Bonnaroo Festival) e speriamo di essere di ritorno in Europa a settembre, per moltissimi concerti!". Il messaggio finale è tutto per i fan: "Siamo così elettrizzati al pensiero di portare per la prima volta in Italia la nostra musica, speriamo davvero che venga apprezzata... E speriamo che la gente balli con noi!".




Speciale
L'angolo oscuro #11

Speciale
Stardust - Highway To Heartbreak

Speciale
Sinner's Blood - The Mirror Star

Speciale
Keep Playing, Eddie!

Speciale
Intervista - The Blackmordia (Peter; Max)

Intervista
Trident: Svart