Venom (Danny "Dante" Needham)
Il 2015 segna il ritorno di una delle band più influenti in assoluto della scena metal: stiamo parlando dei Venom capitanati dallo storico leader Cronos che, a oltre trentacinque anni dallo storico debutto "Welcome To Hell", tornano con un disco nuovo di zecca intitolato "From The Very Depths" che non tradirà le attese dei die hard fans. Tocca al batterista Dante introdurci ai contenuti del nuovo disco e al segreto che mantiene ancora in vita una delle bands più chiassose e irriverenti di sempre!
Articolo a cura di Luca Ciuti - Pubblicata in data: 16/02/15

Ciao Luca qui parla Dante, lieto di sentirti…qual è il nome del tuo magazine?

SpazioRock, e un paio d’anni fa abbiamo parlato con Cronos. Tu non eri nella band da molto tempo… come va oggi? Puoi descriverci i contenuti del nuovo “From The Very Depths”?

Lo abbiamo composto e registrato negli ultimi due anni, sono quattordici tracce di grande impatto e la band è in splendida forma! Lo stile è piuttosto simile a quello di “Fallen Angels” ma secondo me l’ultimo è decisamente migliore, sono più soddisfatto del suono della batteria, della qualità dei pezzi e della produzione, il suono è più curato, ci sono cose classiche dei Venom, tracce veloci ed altre più lente. Nel complesso è un prodotto uscito piuttosto bene!

Hai dato un contributo al songwriting?

Certo. Per questo lavoro ci siamo mossi come per “Fallen Angels”, abbiamo uno studio tutto nostro dove possiamo andare quando vogliamo, questo ci dà l’opportunità di provare tutti assieme circa due volte a settimana per comporre e preparare i concerti in tutta calma. Capita a volte che ci presentiamo in studio con le demo già ptronte, oppure suoniamo senza interruzioni per un’ora o due, improvvisando. Talvolta arriviamo un’idea, altre volte essa nasce sul momento e ci lavoriamo sopra. Il fatto è che non c’è spazio per l’ego, i Venom sono una band molto democratica che rispetta e valorizza le opinioni di ciascun membro. E’ un bel modo di lavorare.

C’è qualche elemento della musica dei Venom che vorresti cambiare?

Ho sempre cercato di adattare le mie caratteristiche allo stile dei Venom, con qualche piccolo accorgimento…per l’ultimo tour suonavamo in uno stile per certi versi molto vicino al nu metal di bands tipo Slipknot, mentre oggi cerco di avere un tocco più classico e vicino all’heavy rock, uno stile cui ero più vicino da ragazzo. Il suono dei Venom è un trademark a tutti gli effetti e non è certo mia intenzione stravolgerlo, mi limito ad apportare ciò che il singolo pezzo richiede. Sul nuovo disco mi sono mosso in questa direzione, abbiamo provato queste canzoni per la prima volta a un festival in Canada e abbiamo letteralmente conquistato l’audience con il sing along e i cori, al punto che abbiamo deciso di inserire quelle parti su disco!

Avete mai pensato di filmare un DVD con tutti i vostri effetti speciali, effetti pirotecnici etc. ?

Da quando sono entrato nella band nel 2009 la band ha filmato un sacco di materiale video, a partire dal mio primo tour in Messico e Sud America passando per cinque nazioni diverse, immortalando esibizioni di molti festivals con riprese professionali. Vorremmo mettere sul mercato un prodotto diverso dal solito, con scene dal backstage, sezioni specifiche dedicate ai tour americani ed europei, scene riprese in hotel ed estratti dalle prove. Tutto è ancora nella fase di “making of”, per cui non so dirti se questo DVD uscirà nel 2015 o l’anno dopo ancora, ma sono certo che prima o poi vedrà la luce.

 

danny_needham_600

Sei in una band che ha pubblicato dischi seminali come “Welcome To Hell” e “Black Metal”. Cosa si prova nel suonare una musica così influente per intere generazioni di musicisti?

E’ una grande sensazione suonare quelle canzoni… rappresentano l’inizio di un genere e sono ancora oggi fonte d’ispirazione per molte bands in tutto il mondo, tutto il black metal deriva di fatto dai Venom, è roba forte e personalmente mi sento in una posizione invidiabile, la cosa bella è che il pubblico continua ad amare quelle canzoni al pari dei Venom della reunion di “Cast In Stone”, un disco che fu accolto benissimo dai fans quando uscì, e reagisce con lo stesso entusiasmo ai pezzi di “Fallen Angels”, per cui c’è questo mix di passato e presente che rende il tutto speciale anche per me che sono arrivato dopo, capisci?

I Venom nella loro formazione classica avevano caratteristiche ben precise, anche a livello di attitudine. Pensi sia ancora viva questa attitudine oggi?

Credo che l’attitudine sia rimasta la stessa…dagli esordi è rimasta costante la passione per la musica, questo è un gruppo che è guidato dalla passione verso ciò che fa, ho vissuto a fianco di molte bands nel corso degli anni e posso garantirti che è una cosa tutt’altro che scontata; ciò che contraddistingue i Venom è il rispetto verso le nostre legioni di fans sparse in tutto il mondo. E la passione che ci guida oggi è la stessa di “Welcome To Hell”.

Immagino sarete in tour a breve, giusto?

Inizieremo il tour a gennaio 2015 con un paio di concerti negli States, fra cui il famoso “70.000 tons of metal”, un grande festival che si tiene a bordo di una nave da crociera! Siamo stati là due anni orsono e terremo due shows, uno incentrato sui nostri primi tre albums, l’altro in promozione a “From The Very Depths”, non vediamo l’ora…per il resto abbiamo in scaletta ancora tanti festivals, suoneremo a maggio in Germania e a giugno all’Hellfest. Proprio in quest’ultimo non vediamo l’ora di suonare, siamo già stati lì ed è forse il miglior festival d’Europa. Vi aspettiamo per una birra!

Puoi contarci, Dante. Siamo alla fine, l’ultima domanda è la seguente: dai un buon motivo ai  più giovani generazioni per venire a un concerto dei Venom.

Questa è davvero una bella domanda… un concerto dei Venom è sempre un mix di pezzi classici e nuovo materiale, è un evento unico, e state certi che porteremo quanti più effetti pirotecnici che potremo…quando i Venom hanno iniziato volevano essere i più grandi, i più rumorosi, i più veloci e i più heavy sulla faccia della terra, sono passati tanti anni ma vogliamo mantenere tutte le premesse! Suoniamo per i nostri fans per cui venite a vederci, un concerto dei Venom è un evento assolutamente da non perdere!



Recensione
Bruce Springsteen - Letter To You

Recensione
Fever 333 - Wrong Generation

Intervista
Cindy Blackman Santana: Cindy Blackman Santana

Speciale
L'angolo oscuro #11

Speciale
Stardust - Highway To Heartbreak

Speciale
Sinner's Blood - The Mirror Star