Billy Corgan Solo Tour 2019, Tivoli Vredenburg
25/06/19 - TivoliVredenburg, Utrecht


Articolo a cura di Sophia Melfi

Se pensate che assistere ad un concerto solista in acustico di William Patrick Corgan equivalga anche minimamente ad un'esibizione degli Smashing Pumpkins, credo proprio che non rimarrete delusi. Il concerto tenutosi ieri sera nella suggestiva venue olandese TivoliVredenburg (la quale meriterebbe un approfondimento a sé) è stato infatti dedicato, in parte, ai successi di una delle band più influenti nel panorama alternative-rock degli anni '90, dopo i Nirvana.

 

Doverosa, tuttavia, una rapida menzione alla location. L'edificio, collocato a due passi dalla stazione centrale di Utrecht, fu progettato nel 2010 e aperto al pubblico nel 2014. Il piano consisteva nella realizzazione di cinque hall (modello auditorium) progettate ad hoc per concerti in acustico. Ogni sala è stata dunque dedicata ad una tipologia specifica di esibizione live, la cui resa risulterebbe impeccabile anche per una rockstar sotto effetto di stupefacenti. Ad affiancare un livello qualitativamente alto di acustica, un pubblico perfettamente in linea, ordinato e scortato personalmente dallo staff al proprio posto.

 

In apertura, Katie Cole, un'artista australiana originaria di Melbourne (nonché bassista, tra il 2015 e il 2016, degli Smashing Pumpkins) in tour promozionale del nuovo EP Things That Break Pt. 1 (a cui seguirà un pt. 2, stando a quanto precisato in loco dalla musicista). Autoironica ed energica, Katie Cole ha alternato ai nuovi pezzi, in stile country rock/bluegrass, alcuni brani di Chris Isaak e Smashing Pumpkins che hanno permesso al pubblico di familiarizzare e riconoscere il talento della sua voce.

 

A seguire, Billy Corgan, il cui primo set viene inaugurato senza alcuna presentazione. Un paio di chitarre, un pianoforte e un lungo mantello nero, questo è l'habitat dell'alieno degli Smashing Pumpkins. Solo al quarto/quinto brano, Corgan risponde ad un passionale: "We love you Billy!" con le seguenti parole: "Love is a strong word my friend". Nonostante per tutta la prima parte dell'esibizione, l'artista si sia concentrato esclusivamente sui brani, è da "Aeronaut" che l'atmosfera diventa più intima e suggestiva. Ad ogni pezzo significativo, il musicista anticipa un breve aneddoto che riguarda la genesi del brano o alcuni episodi relativi ad esso, rendendo la performance ancora più interessante. Un concerto in acustico sì, ma anche una sorta di meet and greet con i fan, con i quali spesso, Corgan ha interagito in maniera scherzosa, intima e autoironica. E' stato raccontato, per esempio, di come "Aeronaut" sia nata musicalmente come uno scherzo, preso poi seriamente dai produttori dell'album solista Ogilala (2017). Una dedica al figlio e a tutti i genitori presenti.

 

Il secondo set della performance ha visto il susseguirsi di successi degli Smashing Pumpkins da "Wound" a "Space Boy" fino a "1979" e "Tonight, Tonight". Molto della vita privata di Corgan è stato raccontato durante il concerto, come la travagliata infanzia ed esperienza con il fratello, affetto da una rarissima sindrome, a cui è stato dedicato il brano "Space Boy".

billycorgan2662019800


"Una volta ritrovatomi con mio fratello, lui è automaticamente diventato una mia responsabilità. Ciò che a noi sembrava normale, era considerato dagli altri come un qualcosa di ridicolo ed è per questo che veniva costantemente preso in giro, come un ritardato. Quando è stato trasferito in un liceo pubblico è come se la bolla in cui aveva vissuto fino ad allora fosse scoppiata al contatto con il mondo esterno. E questo contatto gli è stato fatale. Mio fratello è sprofondato in una terribile depressione e il mio rimedio da teenager è stato quello di regalargli il Black Album dei Metallica, dal quale poi ha sviluppato una vera e propria passione per tutti quei gruppi metal norvegesi di cui non so neanche pronunciare il nome."

 

Nonostante l'evidente nostalgia verso gli anni d'oro della band, il cui tempo secondo Corgan si è concluso con "Shame" (tratto dall'album Adore del '98), l'artista non ha mancato di riconoscere al gruppo la più totale libertà concessagli per quanto riguarda la scrittura dei brani, punto di forza della dimensione onirica in cui fluttuano Siamese Dream, Mellon Collie And The Infinite Sadness, Adore.

billycorgan26062019745

"Anche se alcuni dei nostri album, all'epoca, non siano stati ben accetti dalla critica, la mia band mi ha sempre lasciato libero di scrivere canzoni sui miei sogni, sulla morte, sugli alieni (come "Tonight, Tonight") o sulla rabbia e frustrazione sessuale che tormentavano tutti i teenager di allora."

 

Una vena tragicomica ha percorso tutta l'esibizione di Corgan, tra il ricordo della band, intermezzi scherzosi in stile cabaret (di alto livello) e storie strappalacrime che hanno accompagnato sistematicamente tutta la carriera dell'alieno degli Smashing Pumpkins fino agli ultimi lavori da solista.

 


"La cosa più importante è sapere che, nonostante ci sia stato detto che le nostre canzoni in passato somigliavano a quelle dei Pink Floyd o dei Led Zeppelin, oggi possiamo essere fieri di dire che, grazie soprattutto a voi e al vostro supporto, la nostra musica suona come gli Smashing Pumpkins ed è la soddisfazione più grande che potessimo ottenere, grazie."

 

Setlist:

 

Set 1

1.Gotta Get Yours
2.Hard Times
3.To Scatter One's Own
4.Faithless Darling
5.Apologia (Poppies...Sleep)
6.Cri De Couer
7.Buffalo Boy
8.Dancehall
9.Aeronaut
10.Processional
11.Half-Life of an Autodidact
12.The Long Goodbye
13.Mandarynne
14.Along the Santa Fe Trail


Set 2

15.Wound
16.Thirty-Three
17.Spaceboy
18.Violet Rays
19.Endless Summer
20.Shame
21.Tonight, Tonight
22.1979
23.Travels
24.Disarm

Encore:

25.Today

 




Recensione
Alter Bridge - Walk The Sky

LiveReport
Volbeat - Rewind, Replay, Rebound World Tour - Milano 14/10/19

LiveReport
Pixies - UK & Europe Tour 2019 - Bologna 11/10/19

Recensione
Nick Cave & The Bad Seeds - Ghosteen

Videointervista
Lacuna Coil: Cristina Scabbia, Andrea Ferro

Recensione
Lacuna Coil - Black Anima