Ristampe
David Bowie: in uscita una tripla reissue


pubblicato in data 17/05/18 da Federico Barusolo

Comunicato stampa.

 

David Bowie rilasciò due grandi album in studio tra il 1978 e il 1982 ("Lodger" and "Scary Monster[And Super Creeps"]), assieme ad una serie di collaborazioni per cinema e televisione. Bowie trovò anche tempo per imbarcarsi in un gigantesco tour mondiale, documentato dal doppio album "Stage", e partecipare a due progetti acclamati in televisione. Il 29 giugno, Parlophone rivisiterà quel periodo particolarmente prolifico con "Welcome To The Blackout (Live London '78)", assieme alla ripubblicazione di due speciali vinili esclusivamente per rivenditori fisici: "Christiane F. - Wir Kinder Von Banhoff Zoo" e "David Bowie In Bertolt Brecht's Baal".

 

Le nuove release iniziano con il CD e il debutto in digitale di "Welcome To The Blackout (Live London '78). Questo album live contiene performance registrate all'Earl's Court di Londra il 30 giugno e 1 luglio 1978 durante il tour "Isolar II". La musica è già stata rilasciata all'inizio di quest'anno su vinile come triplo LP strettamente ad edizione limitata per il Record Store Day 2018.

 

Tony Visconti, che ha prodotto più di una dozzina di album per Bowie durante la sua carriera, registrò il concerto del 1978 che fu in seguito remixato da Bowie e David Richards. Il set si focalizza naturalmente su canzoni dei due album rilasciati nel 1977 - "Low" e "Heroes" - assieme ad altri capolavori della sua carriera come "Fame", "Ziggy Stardust", "The Jean Genie" e "Station To Station" e la prima esecuzione di sempre di "Sound And Vision". "Welcome To The Blackout (Live London '78) sarà disponibile in un doppio CD e in digitale per streaming e download, sia in versione standard che HD.

 

"Christiane F. - Wir Kinder Von Banhoff Zoo" è la colonna sonora del film del 1981, basato sull'autobiografia del 1978 dell'attrice tedesca Christiane Vera Felscherinow. La colonna sonora incorpora canzoni da diversi album di Bowie, tra cui "Stay" ("Station To Station", 1976), "Warszawa" ("Low", 1977) "V-2 Schneider" ("Heroes", 1977), e "Look Back In Anger" ("Lodger", 1979). Pubblicata in vinile per la prima volta in 30 anni, questo cimelio per i fan sarà stampato ad edizione limitata su vinile rosso e disponibile esclusivamente in negozi fisici.

"David Bowie In Bertolt Brecht's Baal" include l'esecuzione di Bowie di cinque pezzi che furono scritti per il drammaturgo tedesco Bertold Brecht e il suo "Baal" del 1918. Bowie registrò questo EP con Visconti agli studi Hansa di Berlino nel Novembre 1981. Recentemente, tutti e cinque i pezzi sono stati ri-stampati come parte dell'esclusiva compilation "Re: Call 3" che accompagna il box "A New Career In A New Town (1977-1982)". Questa nuova ristampa ad edizione limitata esce in una confezione a sei tasche che replica l'originale packaging del 1982 ed è disponibile esclusivamente in negozi fisici.

 

 

WELCOME TO THE BLACKOUT (LIVE LONDON '78)
CD and Digital for streaming and download in standard resolution, 96kHz/24bit and 192/kHz/24bit resolutions.

 

CD1
Warszawa
"Heroes"
What In The World
Be My Wife
The Jean Genie
Blackout
Sense Of Doubt
Speed Of Life
Sound And Vision
Breaking Glass
Fame
Beauty And The Beast

CD 2
Five Years
Soul Love
Star
Hang On To Yourself
Ziggy Stardust
Suffragette City
Art Decade
Alabama Song
Station To Station
TVC 15
Stay
Rebel Rebel

 

CHRISTIANE F. - WIR KINDER VOM BAHNOFF ZOO
Red vinyl LP

 

Side 1:
V-2 Schneider
TVC 15
"Heroes/Helden"
Boys Keep Swinging
Sense Of Doubt


Side2:
Station To Station
Look Back In Anger
Stay
Warszawa

 


IN BERTOLT BRECHT'S BAAL
10" vinyl EP

 

Side 1:
Baal's Hymn (Der Choral Vom Großen Baal)
Remembering Marie A. (Erinnerung An Die Marie A.)

 

Side 2:
Ballad Of The Adventurers (Die Ballad Von Den Abenteurern)
The Drowned Girl (Vom Ertrunkenen Mädchen)
The Dirty Song

 

 

CHRISTIANE F. - WIR KINDER VOM BAHNOFF ZOO RED VINYL LP
IN BERTOLT BRECHT'S BAAL 10" VINYL
WELCOME TO THE BLACKOUT (LIVE LONDON '78) CD / DD
Will be released on Parlophone 29th June, 2018.

http://www.davidbowie.com‪‬‬

https://www.facebook.com/davidbowie/