Curiosità
Slash: "Come fa il mio cappello a non cadere? Non so. Ma per me è fondamentale per nascondermici dietro..."


pubblicato in data 29/11/18 da SpazioRock
Ammettiamolo, tutti ce lo siamo chiesti almeno una volta nella vita: "Ma come diamine fa il cappello di Slash a rimanergli attaccato in testa durante i suoi concerti?"

Mistero della fede? Molto probabile. Neanche Slash sa dare una precisa risposta. 

Qualcuno che ha avuto l'ardire di chiedere la fatidica domanda c'è stato, un giornalista del Sunday Times a cui il chitarrista dei Guns N' Roses ha prontamente risposto:"Non ne ho idea di come resti fermo li, ma il mio cappello resta sempre su, sì. Capisco che è diventato un look particolarmenre riconoscibile, ma questa cosa non è mai stata pianificata. Il mio cappello è diventato anche qualcosa dietro cui mi posso nascondere, anche se adoro suonare sul palco, non sono mai stato bravissimo a guardare negli occhi il pubblico che mi guarda". 

Slash ha poi continuato: "All'inizio della mia carriero ero sempre alla ricerca di un cappello figo c he completasse il mio look sul palco. Nel 1985 andai al Melrose Boulevard di Los Angeles, dove ho visto questo cappello a cilindro nella vetrina di un negozio, si chiamava Retail Slut. Sono entrato, ho dato un'occhiata e ho pensato che mi stesse davvero bene, quindi l'ho preso. Nel negozio vintage accanto, Leathers&Treasures, ho trovato una cintura che ho tagliato e messa attorno al cappello. Quello è diventato il mio cappello e quella notte lo indossai per la prima volta. Da allora, quel cappello è diventato qualcosa che mi da sicurezza, con cui mi sento a mio agio. Quindi il mio cappello e i miei capelli sulla faccia sono diventati il mio tratto distintivo, da allora...".