Together Pangea
Bulls and Roosters

2017, Nettwerk Records
Punk/Garage Rock

Recensione di Costanza Colombo - Pubblicata in data: 20/08/17

Benvenuti nella sala d'attesa della confusa fantasia dei Together Pangea.

 

La summa del nuovo disco dei losangelini è già esemplarmente presentata dall'istantanea giallo Napoli con cui la band ha scelto di ri-presentarsi. Nonostante l'indubbio studio nella scelta degli elementi presenti, il gut feeling è che il tutto sia stato assemblato un po' a casaccio. Niente contro il francobollo di erba sintetica, il tavolino da the o la diagonalità felina, anzi ben venga la varietà.

 

Peccato che tali intenzioni, su cui abbiamo tentato di indagare durante la nostra intervista, siano state confezionate in modo da risultare un mix tendente all'indigesto esattamente come la tracklist di "Bulls and Roosters". Si passa infatti dall'atmosfera da telefilm anni '70 dell'inseguimento su "Kenmore Ave." ad una malcelata nostalgia di The Rolling Stones in "Money on It" senza farci mancare una bella dose di The Cure (accelerati) nella doppietta "Friend of Nothing" e "Stare At The Sun".

 

Impossibile non restare disorientati soprattutto se, quando viene sganciata una bomba come "Better Find Out", in cui si viene proiettati a rotta di collo in un punk che di sicuro avrà una migliore riuscita in sede live, si finisce per infrangersi contro la fragile superficie della ben più evanescente e lenta "Peach Mirror". Senza scomodare troppo il parallelismo lessicale con la "Glass Onion" del White Album, la band di William Keegan non si fa mancare anche qualche rimando più concreto ai The Beatles. Basta far partire "Alison" per ritrovarsi a canticchiare "Revolution". E la title track? Una versione scanzonata dei Biffy Clyro.

 

L'ensemble, che sulla carta si presenta come "rock ‘n’ roll as it was meant to be", ha evidentemente da chiarirsi le idee, ridurre la quantità di cori che spesso fanno passare in secondo piano la performance del frontman e soprattutto assimilare meglio certe, e inevitabili, influenze al fine di trovare, si spera, la propria identità e unificare la proposta musicale (e possibilmente estetica).

 

Promossi, per tecnica e impegno ma con riserva.

 

Clicca qui per leggere la nostra intervista con i Together Pangea! 





01. Sippy Cup
02. The Cold
03. Kenmore Ave.
04. Money On It
05. Better Find Out
06. Peach Mirror
07. Gold Moon
08. Friend of Nothing
09. Stare at The Sun
10. Southern Comfort
11. Bulls and Roosters
12. Is It Real?
13. Alison

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "SpaceseductIOn"

Speciale
Le tre vite di Chris Cornell

Recensione
Joy Division - Unknown Pleasures

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Thrust"

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Spleen"

Intervista
The Damned: Solca ancora i mari la pił dannata nave del punk