L.A. Guns
Shrinking Violet [Deluxe Reissue]

2010, Favored Nations
Hard Rock

Edizione nuova di pacca per "Shrinking Violet" degli L.A. Guns
Recensione di Daniele Carlucci - Pubblicata in data: 16/05/10

La Favored Nations, di proprietà del guitar-hero Steve Vai, non si occupa più solo di produrre dischi di virtuosi della sei corde, ma ora ha deciso di puntare anche su band hard & heavy e nello specifico lo fa tramite la sotto-etichetta Jibboom. Risultato della fresca attività è una nuova edizione di “Shrinking Violet”, settimo cd degli L.A. Guns, uscito originariamente nel 1999 e prodotto dall’ex chitarrista dei Guns N' Roses, Gilby Clarke.

La versione in cui si presenta l’album è completamente rinnovata, a partire da nove canzoni della track list interamente rimasterizzate (mancano “It's Hard”, “How Many More Times”, cover dei Led Zeppelin, e “Decide”, quest'ultima inserita tra i brani dal vivo) , alle quali si aggiungono altre cinque bonus track registrate al Deadhorse di San Angelo (Texas) il 16 luglio 2009. Non sfugge il particolare che “Shrinking Violet” è l’unico full-length del gruppo losangelino che fu cantato da Jizzy Pearl, recentemente tornato in formazione, e quindi appare anche logica la scelta di una nuova edizione proprio di questo disco. Si ha così la possibilità di riascoltare un album che, pur non appartenendo al periodo d’oro degli L.A. Guns, si fa apprezzare per la grinta e il coinvolgimento che la band riesce sempre a regalare ai propri fan: hard rock, glam, sleaze, hair metal, blues, tutto tritato e messo assieme come nel più classico stile delle pistole di Los Angeles, con i picchi raggiunti dall’opener “Girl You Turn Me On”, aggressiva e coinvolgente con i suoi continui cambi di tempo, da “Dreamtime”, lento delicato ed emozionante,  dalla camaleontica “Cherriees”, capace di passare da strofe toccanti a refrain sfrenati e scatenati, e da “Bad Whiskey”, uno scanzonato “bluesaccio” che colpisce e convince nonostante la sua semplicità. Per quanto riguarda il materiale inedito, si tratta di cinque delle maggiori hit del gruppo, ben eseguite da una formazione affiatata e che soprattutto si diverte quando è su un palco. Su tutte come non citare la bellissima “The Ballad Of Jayne”, la canzone più famosa della band e la travolgente “One More Reason”, resa celebre da MTV, che ne trasmesse il videoclip a più riprese alla fine degli anni ’80. A tutto ciò si aggiunge il fatto che il nuovo “Shrinking Violet” si presenta inoltre in una nuova veste grafica e cioè con una cover diversa e in confezione digipack, con tanti ringraziamenti da parte dell’estetica che ne guadagna nettamente.

In conclusione posso dire che questa riedizione del settimo episodio della carriera degli L.A. Guns convince senza mezzi termini, facendo leva sulle nuove tracce dal vivo e sul nuovo involucro, molto bello e pratico. “Shrinking Violet [Deluxe Reissue]” verrà certamente apprezzato dai fan di vecchia data della band e offrirà anche una buona possibilità per conoscerla a tutti quelli che nell’hard rock hanno trovato il proprio mondo.



01. Girl You Turn Me On

02. Shrinking Violet

03. Dreamtime

04. Barbed Wire

05. I'll Be There

06. California

07. Cherries

08. Big Lil' Thing

09. Bad Whiskey

 

Bonus Tracks:

 

10. Decide (Live)

11. Rip And Tear (Live)

12. Never Enough (Live)

13. The Ballad Of Jayne (Live)

14. One More Reason (Live)

Recensione
Bruce Springsteen - Letter To You

Recensione
Fever 333 - Wrong Generation

Intervista
Cindy Blackman Santana: Cindy Blackman Santana

Speciale
L'angolo oscuro #11

Speciale
Stardust - Highway To Heartbreak

Speciale
Sinner's Blood - The Mirror Star