Cristiano Filippini
Flames Of Passion

2012, Cristiano Filippini Music Production
Soundtrack

Recensione di Davide Panzeri - Pubblicata in data: 23/02/12

Vi ricordate di Cristiano Filippini vero? L’autore di “The First Crusade”, album interamente orchestrale che poco tempo fa avete trovato recensito proprio su queste pagine, è tornato più energico che mai, con un nuovo e fiammante (in tutti i sensi) disco. Il successore del fortunato (per lo meno sotto l’aspetto della critica, non so quanto poi abbia effettivamente venduto) debut album si intitola “Flames Of Passion” e si compone di dodici tracce che questa volta ci catapulteranno direttamente nel tragico periodo dell’Inquisizione.

Dunque, tutti sappiamo quanto sia forte il legame che unisce musica orchestrale e metal, non sono di certo io a farvelo scoprire. Un numero veramente alto di band fa ormai proprio l’utilizzo di orchestre (vere o campionate che siano) all’interno dei propri dischi, alcuni nomi? Nightwish, Rhapsody Of Fire, Manowar, Dimmu Borgir, Haggard e via dicendo. Un connubio che si fonde perfettamente e che, seguendo le parole del leader dei Manowar Joey De Maio, ha avuto inizio con Wagner, il primo vero metallaro. Che siate d’accordo o meno con le sue dichiarazioni, non potrete non condividere che i due tipi di musica si intreccino proprio bene, aiutati anche dal fatto che le orchestre sono spesso utilizzate come colonne sonore per i film, ci è stato facile assimilare e digerire questi nuovi inserti.

Tornando al disco di Cristiano, non potevamo aspettarci nient’altro che un buonissimo ritorno. I suoi brani sono sempre un gran piacere da ascoltare e riascoltare. Interessanti soluzioni sono intervallate come al solito da ottimi intermezzi di pianoforte che donano eleganza e contrastano la furia del tema principale ascoltabile sin dalle prime note. La produzione è certamente migliorata, l’effetto “finto” che proiettava ombre sugli strumenti ora sembra essere meno presente e incisivo, il tutto è più fluido e scorrevole come si confà a lavori di questo tipo. Marce sfarzose si contrappongono a placidi passaggi di archi e pianoforte, frizzanti note di organo incorniciano il gran disegno di “Flames Of Passion” e ce lo consegnano tra le mani.

Non pensiate però di inserire il disco nel lettore e stare ad ascoltare attentamente, a tendere la noia verrà altrimenti a farvi visita. No, premete play sul vostro stereo e lasciate in sottofondo il disco di Cristiano, leggete un libro o semplicemente sdraiatevi senza pensieri sul divano o sulla vostra poltrona preferita. Chiudete gli occhi, magari, e lasciate trasportarvi ora dall’epicità ora dalla tranquillità, in un viaggio che vi riscalderà l’animo e accenderà in voi la passione per questo genere così di nicchia e così splendido, la vera fiamma della passione.




01. Overture Flames Of Passion
02. Hymn To Freedom
03. Nocturne Romance part. I
04. Nocturne Romance part. II
05. Sancta Inquisitio
06. Victim Of Love
07. Chains Of Inquisition
08. Swordance
09. Malleus Maleficarum
10. Rain Of Vengence
11. When Dawn Comes
12. Finale Lux Crucis

Speciale
Libri: "Whitesnake: il viaggio del serpente bianco"

LiveReport
Ritchie Blackmore’s Rainbow & More - Bietigheim-Bissingen (Germania) 18/06/16

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta "Peel Me Away" dei Seek Irony

Speciale
Red Hot Chili Peppers: il track by track di "The Getaway"

Intervista
Metal For The Masses: Paolo Maiorino

Speciale
Libri: Ken Paisli - AXL La sconvolgente biografia del leader dei Guns'n'Roses