Alestorm
Captain Morgan's Revenge - 10th Anniversary Edition

2018, Napalm Records
Folk Metal/Power Metal

Recensione di Federico Falcone - Pubblicata in data: 20/01/18

Dopo aver solcato i sette mari passando attraverso gli oceani più profondi, dopo essere sopravvissuti a tempeste in grado di sconvolgere le cartine geografiche e dopo aver lottato per la propria vita contro il Kraken nelle profondità degli Inferi, dalla fitta nebbia mortale riemergono fieri e vittoriosi gli Alestorm. La ciurma di pirati scozzesi, guidati dal rude Christopher Bowes, è raccolta attorno a un tavolino di legno. Su di esso, le candele illuminano i volti sfigurati da mille avventure. L'immancabile bottiglia di rum è presente per alleviare le loro fatiche. E' Capitan Bowes il primo a parlare; decide di raccontarci una storia datata dieci anni or sono. "La vendetta del Capitano Morgan" è il suo titolo.


E' il 2008, siamo a Perth, Scozia, e la truppa è pronta a salpare per il suo primo viaggio. Non ha certezza di dove li porterà il vento, né cosa troverà sul proprio cammino. Ma sono pirati determinati e ambiziosi. E folli. Requisito indispensabile se sei un seguace del Jolly Roger, o un musicista. Il destino offre loro un'opportunità sotto forma di patto: per girare il mondo dovranno registrare un album. Accettano il compromesso, senza esitazione, come veri lupi di mare. Perth, a dire il vero, non ha molto da offrire al di fuori di pioggia e umidità, vento e noia. Ma c'è l'eredità di Thomas Robert Dewar, famoso produttore di whiskey, bevanda considerata "energetica" da quelle parti. Ed è più che sufficiente. Così, armati fino ai denti di "torcibudella", microfoni, chitarre e strumentazione varia, gli Alestorm entrano in sala prove e incidono il loro primo disco, "Captain Morgan's Revenge", in cui a farla da padrone sono ambientazioni piratesche, storie di viaggi in lande sconosciute, notti brave passate a tracannare whiskey e rum, incontri con damigelle dai modi poco nobili e, ancora, battaglie in alto mare, ricerche di tesori e feroci maledizioni. L'album ha successo e consente alla ciurma scozzese di girare il mondo a bordo di una nave, piuttosto datata e instabile, anch'essa maledetta. "Over The Sea", "Nancy The Tavern Wench", e la title track "Captain Morgan's Revenge" diventano inni che il pubblico presente ai concerti canta a squarciagola, divertito e desideroso di omaggiare il teschio con le tibie incrociate.


Sono passati dieci anni dal giorno in cui la formazione britannica diede alle stampe la sua prima fatica discografica e per celebrare nel migliore dei modi quell'avventura, la Napalm Records, etichetta che consentì alla band di emergere, dà alle stampe "Captain Morgan's Revenge - 10th Anniversary Edition". Le dieci tracce presenti sono state tutte remixate e rimasterizzate dal produttore Lasse Lammert, godendo, quindi, di una nuova veste, più potente e incisiva. A dire il vero, rispetto alle versioni originali, la differenza non è così palpabile, ma tant'è. Anche l'artwork ha subito delle modifiche, in quanto rivisto e rimodernato. Questo lavoro di restauro lo potremmo definire più una "spolveratina" per scrollarsi di dosso quel minimo di polvere - che una storia decennale inevitabilmente sente addosso - che un'opera di valorizzazione dell'intero lavoro. Il disco, infatti, quando uscì fu accolto positivamente e grazie a esso gli Alestorm iniziarono a farsi conoscere. Ergo, non avrebbe senso stravolgere qualcosa che, invece, ha funzionato alla perfezione. Ma non finisce qui, però. Infatti, per celebrare nel migliore dei modi questa ricorrenza, l'etichetta austriaca ha aggiunto al full-length anche un live registrato al Summer Breeze Festival nel 2015, in cui la band è in forma strepitosa e dà dimostrazione che oltre all'immagine divertente e coinvolgente che li accompagna dentro e fuori dal palco, c'è tanta qualità da offrire ai metalkids e agli amanti di sonorità power metal, folk e thrash. In attesa di vederli dal vivo dalle nostre parti, che dire, yo-ooh beviamoci su!





CD 1
1. Over the Seas
2. Captain Morgan`s Revenge
3. The Huntmaster
4. Nancy the Tavern Wench
5. Death before the Mast
6. Terror on the High Seas
7. Set Sail and Conquer
8. Of Treasure
9. Wenches & Mead
10. Flower of Scotland


CD 2 (bonus)
1. Actual Human Intro (Live at Summer Breeze 2015)
2. Walk the Plank (Live at Summer Breeze 2015)
3. The Sunk'n Norwegian (Live at Summer Breeze 2015)
4. Shipwrecked (Live at Summer Breeze 2015)
5. Magnetic North (Live at Summer Breeze 2015)
6. That Famous Ol' Spiced (Live at Summer Breeze 2015)
7. Nancy the Tavern Wench (Live at Summer Breeze 2015)
8. Keelhauled (Live at Summer Breeze 2015)
9. Rumpelkombo (Live at Summer Breeze 2015)
10. Drink (Live at Summer Breeze 2015)
11. Captain Morgan's Revenge (Live at Summer Breeze 2015)

Recensione
Korn - The Nothing

LiveReport
Alice Cooper - Ol'Black Eyes Is Back Tour 2019 - Torino 10/09/19

LiveReport
Duff McKagan - Tour 2019 - Milano 08/09/19

Recensione
Iggy Pop - Free

Intervista
Sonata Arctica: Tony Kakko

Intervista
Destruction: Marcel Schmier