coreAcore
Lottoventisette

2014, Goodfellas
Rock

Recensione di Gaia Minozzi - Pubblicata in data: 27/07/14

"Lottoventisette", studio di registrazione ma soprattutto lotto (cortile) della Garbatella, che viene raccontato nel primo album del progetto coreAcore. Cinque brani fanno rivivere la tradizione della canzone romana, rispolverati in chiave pop e affiancati da cinque tracce originali, storie di quartiere romano, piene di tristezza e dolore. La forte identità romana è orgogliosamente affermata dalla collaborazione col grande Francesco Di Giacomo, che prima della sua scomparsa ha regalato la sua voce in "Lella", e da "Un'artra vita", scritta da Califano e originariamente destinata a Gabriella Ferri.

 

Interessante il testo di "La cortellata", opening track che ha portato i coreAcore in finale al Musicultura 2014, e divertente "L'amore è n'incidente", che spicca per il differente arrangiamento; per il resto l'album è una continua tensione fra rabbia, malinconia e dolcezza. Il pop-rock a dir poco scontato è reso più interessante dalle sonorità e melodie più malinconiche e folkloreggianti della tradizione romana. Un tentativo di attualizazzione che, putroppo, trova credito solo nei grandi nomi che legano il progetto a una tradizione che ha dato moltissimo, che oggi è scolpita nei nomi di chi l'ha resa tale e che potrebbe trovare un nuovo sviluppo, ma solo se davvero venisse affrontata in modo più indipendente dal suo passato e conforme al contemporaneo, sia per quanto riguarda la musica che per qunato riguarda i testi.





01. La Cortellata
02. Nina si voi dormite
03. L'amore è n'incidente
04. Un'artra Vita
05. I pini di Roma
06. Io non piango
07. Lella
08. Vola pensiero mio
09. Angeli agli angoli
10. Roma Nuda

Speciale
L'angolo oscuro #22

Speciale
FM - Tough It Out Live

Speciale
The End Machine - Phase2

Recensione
Primal Fear - I Will Be Gone [EP]

Recensione
Nad Sylvan - Spiritus Mundi

Intervista
Stranger Vision: Ivan Adami, Riccardo Toni