Tomorrow Forever
Tomorrow Forever

2017,
Shoegaze/Indie Rock

Recensione di Alessandra Manini - Pubblicata in data: 22/09/17

Si lascia conoscere oggi "Tomorrow Forever" l'EP esordio della band omonima nato dall'estro del classe '89 Alberto Battaglia, polistrumentista talentuoso dedito a voce, basso e chitarra, ed il coinvolgimento del fratello più giovane Francesco, voce e chitarra. Alberto, già noto nell'ambiente musicale per aver militato in alcune band milanesi come Dirty Pulp Theatre e Mystic Morning si pone in una prospettiva completamente nuova, lontano dalle realtà di gruppo.
 
I Tomorrow Forever si propongono in una dimensione creativa fuori dagli schemi, semplicemente libera, alimentata da una sinergia positiva ammirevole che ha come risultato un sound eccentrico e accorto che merita un ascolto attento e la speranza, da parte della critica, di poter apprezzare al più presto una versione full-length. Molto spesso un disco, per essere compreso appieno è necessario ascoltarlo ripetutamente così da poterne carpire i segreti più intimi e in un certo qual modo farlo proprio. Questo accade lasciando le note al proprio percorso mentre le liriche si adagiano sull'inconscio; eppure "Tomorrow Forever" è nato da un petalo di sensibilità che fin da subito accarezza il cuore. Infatti, l'intero ricavato di vendita sarà devoluto in beneficenza, motivo che ha invogliato e spinto svariati artisti a collaborare con i fratelli Battaglia.

 

L'EP si erge a colonna sonora di un viaggio attraverso i mondi, i corpi e soprattutto i sentimenti, accompagna, cerca di riprendere le fila di un passato al quale abbiamo appena voltato le spalle e il cui ricordo è vivido a tal punto da poterne cantare ogni dettaglio. In questo senso, ci troviamo davanti ad un lavoro di cantautorato maturo, in cui le liriche mantengono costantemente tinte accese di un'emotività forte che ha il desiderio di raccontarsi con sincerità e trasparenza. "Tomorrow Forever" si presenta in punta di piedi, accompagnato dai suoni accorti e sfumati di "Young Hearts", un brano impreziosito dall'impressionante e coinvolgente gioco di voci che attraversa il corpo sonoro con una delicatezza invidiabile. Un'amore giovanile corrisposto è il tema del brano, un denominatore comune che non può far altro che disegnare un sorriso nostalgico, un pensiero felice ed un passo avanti di ritorno al presente. "Don't Throw It Away" risiede in una posizione centrale, tra il passato ed il futuro, quello che è stato e quello che potrebbe essere. Le voci sono anticipate dai virtuosismi della sei corde di casa Rickenbacker che scrivono sonorità rarefatte, calate in quell'antro sognante della nostra anima. Il nome di battesimo del brano non lascia dubbi, se non riguardo al concludersi di questo viaggio di formazione in cui i fratelli Battaglia ci stanno portando tenendoci per la mano, in un finale armonicamente denso dato dal connubio strumentale. "Dropping Down" segna il punto di non ritorno, come una porta tra lo sbocciare della primavera e l'appassire dell'autunno. Un pezzo toccante che incarna il rallentarsi del corpo ma allo stesso tempo estremamente vigoroso, costruendo un ponte fatto da un gioco di opposti tra le tonalità strumentali e la lirica. La voce sempre suadente non abbandona mai lo spettro sonoro che durante l'esecuzione si delinea tra pennate incisive e battute sfumate dalle percussioni. Come un cerchio che si chiude, dall'amore giovanile si ritorna esattamente sulla punta del cuore con "Your Heart Is Yawning". Un cuore che nel frattempo ha affrontato la strada, consapevole che alle volte sia necessario avere il coraggio di perdersi per riuscire poi a trovare la via, eppure l'arrivo, in questo caso, trova un velo di solitudine, un brano essenziale che chiude l'ultima pagina di questo straordinario racconto che i Tomorrow Forever hanno deciso di regalarci.

 

Un EP di esordio che di certo merita di essere ascoltato dal vivo, apprezzato nelle tonalità emotive di un'interpretazione sul palco. I canali digitali si tingeranno dei colori di una cover art ad immagine e somiglianza dei propri interpreti, il cui significato resta attorniato da un alone di mistero e sul quale ci piacerebbe far luce. I Tomorrow Forever si sono presentati nella trasparenza del proprio essere, la sensibilità di un progetto che merita consensi e non ultimo una personalità sonora definita e matura. Una ventata di aria fresca per lo shoegazing: infatti i fratelli Battaglia regalano un'architettura vocale intrecciata ed elaborata, sempre melodiosa che sposa perfettamente la costruzione strumentale.

 





01.Young Hearts
02.Do You Feel What I Feel
03.Don't Throw Away
04.Dropping Down
05.Your Heart Is Yawning

LiveReport
Knotfest meets Hellfest 2019 - Clisson, Francia 20/06/19

LiveReport
Papa Roach - Who Do You Trust? EU Tour - Bologna 18/06/19

LiveReport
Firenze Rocks 2019 - Day 3: Eddie Vedder & more - Firenze 15/06/19

LiveReport
Firenze Rocks 2019 - Day 1: Tool & more - Firenze 13/06/19

Recensione
Baroness - Gold & Grey

Intervista
Satan Takes a Holiday: Fred Burman