ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Noi Odiamo Joe Batta & I Jeko"
Joe Batta & I Jeko realizzano un album che rimanda all'indie rock, ma con radici pił lontante


Articolo a cura di SpazioRock - Pubblicata in data: 04/11/19

Sexy come gli Strokes, festaioli come i Franz Ferdinand e incazzati come gli Arctic Monkeys. Queste
potrebbero essere le prime impressioni dopo un primo ascolto di "Noi Odiamo Joe Batta & I Jeko". Ma la genesi dell'album nasconde molto di più. Quasi tutti i pezzi contenuti nel disco esistevano da tempo ed erano sempre stati pensati in una veste cantautorale, chitarra e voce. Il riarrangiamento pesante a cui sono stati sottoposti i brani deriva dalla volontà di Joe Batta di creare una band per suonare dal vivo, abbandonando l'unplugged, e dalla formazione particolare che per varie vicissitudini si è venuta a creare. Il sound, insomma, si è semplicemente adattato alla formazione iniziale, che prevedeva un set di batteria ridotto, con solo timpano e rullante.

 

Le chitarre bagnate e dreamy di Lorenzo Del Grosso si sono amalgamate alla perfezione con la voce terrosa e graffiata di Joe, creando un sound unico, che rimanda all'indie rock, ma che affonda le sue radici in territori ben più lontani e mistici. L'album è stato registrato tentando di mantenere l'appeal live della band ed è stato realizzato interamente dentro casa di Joe.

 




Speciale
Tokyo Motor Fist - Lions

Speciale
Come as you are: Kurt Cobain and the grunge revolution

Speciale
L'angolo oscuro #4

Intervista
Paralydium: John Berg

Speciale
Blue Öyster Cult - iHeart Radio Theater N.Y.C. 2012

Speciale
Follow the White Pony: 12 curiositą sul capolavoro dei Deftones