Sabaton "The Last Stand": il Meet&Greet e i commenti dei fan
Durante il Meet&Greet di luglio, alcuni fortunati fan dei Sabaton hanno avuto la possibilitÓ di ascoltare in anteprima "The Last Stand". Ecco le loro opinioni!


Articolo a cura di SpazioRock - Pubblicata in data: 17/08/16

Articolo a cura di Giulia Franceschini e Cristina Cannata 

 

Manca pochissimo all'uscita di "The Last Stand", prevista per il prossimo 19 agosto, ultimo lavoro di una della band heavy/power metal più apprezzate a livello mondiale: i Sabaton.

 

Qualche giorno prima della loro apparizione sul palco del Sonisphere 2016 a Roma, in collaborazione con Kizmaiaz, SpazioRock ha organizzato un Meet&Greet con la band svedese. Quattro i ragazzi fortunati che, oltre ad aver incontrato e scambiato quattro chiacchiere con la band, ha avuto anche l'opportunità di ascoltare in anteprima assoluta il nuovo album.

 

sabatonspecialeintern1

 

Cesare: "E' un torrido pomeriggio di luglio, nella splendida cornice della hall di uno dei più lussuosi alberghi del centro di Milano, quando ad un tratto ecco sbucare da un ascensore gli eroi di Falun, Joakim Brodén e Pär Sundström, rispettivamente cantante e bassista della band svedese Sabaton. Leggo una grande emozione sui volti degli altri ragazzi, in trepidante attesa in compagnia di Cristina e Pamela, che hanno curato il Meet&Greet. Dopo aver rotto l'imbarazzo iniziale, i due mostri del metal si sono dimostrati estremamente cordiali e disponibili per autografi, foto e qualche chiacchiera relativa al loro soggiorno milanese e all'imminente Sonisphere romano...e all'improvviso, colpo di scena! Joakim e Pär dicono "Vi va di ascoltare il nuovo album e dirci cosa ne pensate?". "Davvero?" chiedo io, "davvero." confermano loro. Un album caratterizzato dal tema della guerra vista dalla parte della strenua ed eroica resistenza dei pochi contro l'arroganza dei molti, in puro stile Sabaton, potente e senza compromessi.
E' stato un pomeriggio davvero power, grazie SpazioRock!"

 

Stefano: "Incontrare i Sabaton è stata un'esperienza a dir poco indimenticabile. Essere abituati a vederli su un palco e poi averli li davanti a te, poterci parlare faccia a faccia, è stata per me un'emozione incredibile, che mi ha lasciato per i primi minuti senza parole. Due ragazzi molto disponibili con i quali abbiamo avuto l'opportunità di parlare el più e del meno, come se si fosse tra amici, come se ci conoscessimo da tempo. Dopo aver fatto le foto, una sorpresa inaspettata: Joakin e Pär ci hanno chiesto se avessimo voglia di ascoltare il loro nuovo album. Un ascolto pieno di colpi di scena, una traccia più bella dell'altra. Un album interessantissimo, che vi piacerà, fidatevi!Non vedo l'ora di poterlo avere per riascoltarlo!"

 

sabatonspecialeintern2

 

Sonia: "Penso che i Sabaton siamo ormai un punto di riferimento importante nel panorama dell'heavy/power metal. Il nuovo album non delude, ha grinta ed emoziona. Ho ascoltato ogni traccia avvertendo un'energia fortissima, raccogliento tutta la carica di quei brani, impaziente di ascoltare quella immediatamente successiva. Le tematiche non sono mai banali, anzi trasudano conoscenza e storia in misura tale da incuriosire e interessare. E' bellissimo sentire canzoni di gruppi che hanno veramente qualcosa da dire e da trasmettere. Conoscere i Sabaton è stata una bellissima esperienza, ti fa capire che dietro la maschera di "persone famose", dietro al loro genere forte e prepotente, ci sono persone semplicissime, umili e con forti valori. Queste occasioni di incontro con le band dovrebbero essere utili a chi non riesce ad apprezzare chi ci mette il cuore a fare musica e a chi tante volte si ferma all'apparenza. In un mondo dove oramai le canzoni vengono fatte al computer, per fortuna esiste ancora chi fa vera musica! Non vedo l'ora di sentirli al prossimo concerto!"

 

Giulia: "Giovedì 21 luglio si è realizzato uno dei miei più grandi sogni: incontrare i Sabaton. Arrivare non è stato semplice, ma ne è valsa davvero la pena. Davanti all'ingresso dell'hotel l'ansia del grande incontro è salita sempre di più fino a quasi paralizzarmi nel momento in cui, una volta all'interno della sala, ho visto spuntare Pär e Joakim. Il cuore si è fermato e, solo allora, ho realizzato che erano davvero loro, lì, per noi. Dopo esserci presentati e fatto una breve chiacchierata, siamo passati agli autografi e alle foto ricordo. Che dire, son stati super disponibili e alla mano tanto da permetterci di provare i mitici occhiali di Joakim e, di ascoltare il nuovo disco, in assoluta anteprima!! Appena messe le cuffie mi ha completamente rapita! Una canzone più coinvolgente dell'altra! Assolutamente fantastico, come tutti i precedenti album! È stata un'esperienza unica dall'inizio alla fine! Grazie di cuore SpazioRock e grazie infinite Sabaton!"

 

 

I nostri più sentiti ringraziamenti ai Sabaton e a Kizmaiaz.




LiveReport
Cult of Luna ľ European Tour 2019 - Milano 03/12/19

LiveReport
Archive - 25th Anniversary Tour - Roma 03/12/19

LiveReport
Alter Bridge, Shinedown, The Raven Age - "Walk The Sky" Tour 2019 - Assago (MI) 02/12/19

Intervista
The Low Anthem: The Low Anthem

Speciale
Music Industry e innovazione tecnologica: la blockchain come strumento per rivoluzionare il mercato

Speciale
Alter Bridge: la nostra top 20