ATTUALITÀNEWSTOP 5ULTIME NEWS

Disturbed, David Draiman: “Stiamo lavorando al nuovo album”

David Draiman dei Disturbed, che chesi è recentemente esibito dal vivo per la prima volta dalla pandemia, ha parlato con Meltdown della stazione radiofonica WRIF di Detroit dei progressi delle sessioni di composizione per il nuovo album della band, successivo ad “Evolution” del 2018. L’artista ha dichiarato

Abbiamo trascorso la scorsa settimana o due a inventare del nuovo materiale per i Disturbed piuttosto sorprendente di cui siamo molto, molto entusiasti. Non c’è niente come suonare dal vivo per ispirarti, e sembrava decisamente che si fosse rotto il sigillo. E ora invece abbiamo tutti le pistole in fiamme. Siamo molto, molto eccitati

Qualche anticipazione sul nuovo album

In merito alle nuove canzoni, Draiman ha affermato

Abbiamo da sei a otto strutture e idee di canzoni. Quindi progressioni e melodie. Nessun vero testo definitivo è stato ancora finalizzato. È molto all’inizio. Ma possiamo già dire dalla combinazione di riff, melodie e ritmi che un sacco di queste idee sono altrettanto buone o meglio di qualsiasi cosa abbiamo fatto. È proprio nel sound dei Disturbed tradizionale: è ritmico, potente, sincopato, un inno. È esattamente ciò di cui eravamo assetati

Secondo le dichiarazioni di Draiman, lui e i suoi compagni di band avevano parlato di scrivere qualcosa durante la pandemia, ma alla fine volevano aspettare fino a quando non avrebbero potuto riunirsi come gruppo e elaborare le idee di persona.

Ognuno ha avuto le sue cose da affrontare negli ultimi due anni. Penso che avessimo bisogno di dedicare più tempo a concentrarci sulle nostre famiglie e noi stessi durante quel particolare periodo di tempo. Non avevamo molte capacità di riunirci come band per creare; c’erano semplicemente troppe cose da fare per tutti. Quindi, ora che il fumo si sta diradando e le cose stanno tornando a strisciare verso un senso di normalità, tornare insieme ancora una volta, riabbracciando l’esperienza dal vivo, è molto rinfrescante. E non potremmo essere più ispirati

Le dichiarazioni di Draiman sull’album

Nell’ottobre 2020, Draiman ha dichiarato a Loudwire Nights che la nuova musica dei Disturbed sarebbe stata “veramente arrabbiata” e ha aggiunto che stava “morendo” dalla voglia di creare del “materiale nuovo, originale, arrabbiato, feroce e brutale“.

Quattro mesi prima, Draiman aveva dichiarato a Download Festival TV di aver trascorso parte dei suoi tempi di inattività durante la pandemia di coronavirus “conversando con gli altri ragazzi di Disturbed su come ottenere del nuovo materiale” e di avere già delle canzoni in embrione. Il musicista ha continuato dicendo che fare musica su Internet ha presentato una serie di problemi, soprattutto perché la maggior parte degli ultimi due album della band erano stati composti con i membri principali in una stanza insieme e con un continuo scambio di idee.

Il tour cancellato con i Disturbed

I Disturbed si sono esibiti dal vivo per la prima volta in quasi due anni il 25 settembre come uno degli headliner del festival Louder Than Life a Louisville, Kentucky. A marzo il “The Sickness 20th Anniversary Tour” della band è stato ufficialmente cancellato. Il tour, con ospiti speciali gli Stand ed i Bad Wolves, era originariamente previsto per l’estate del 2020 ma è stato riprogrammato al 2021 a causa della pandemia di coronavirus. Alla fine è stato cancellato del tutto.

“The Sickness 20th Anniversary Tour” avrebbe dovuto celebrare il 20° anniversario dell’album “The Sickness”. In questo tour, la band avrebbe dovuto eseguire brani dall’album, così come brani da “Evolution” e dalla loro ampia discografia. Nel settembre 2020, i Disturbed hanno pubblicato una cover del singolo di Sting del 1993 “If I Ever Lose My Faith In You”.

Comments are closed.

More in:ATTUALITÀ

0 %