Comunicato stampa

locandina 2

Dopo il club tour europeo che li ha visti protagonisti per la prima volta sui palchi dei club più iconici del vecchio continente, i FAST ANIMALS AND SLOW KIDS sono rientrati in studio e ora sono pronti per tornare con nuova musica: da venerdì 7 giugno il nuovo singolo inedito “COME NO” sarà online su tutte le piattaforme digitali (pubblicato da Woodworm in licenza esclusiva M.A.S.T./Believe) ed è da ora disponibile per il presave (https://fastanimalsandslowkids.bfan.link/come-no).

COME NO ci dà un assaggio di ciò che i FAST ANIMALS AND SLOW KIDS stanno creando in questo prolifico periodo in studio in attesa di un nuovo lavoro discografico.

Il brano si basa su un riff di chitarra e tastiere che crea un’atmosfera quasi martellante che ci trasporta in un mood che rispecchia il significato del testo: due parole, “come no”, che si prendono gioco di tutte le tue certezze.

Se è vero che cercare di spiegare il senso di una canzone è spesso molto complesso, il contesto attorno a cui si muove la nascita di un brano può aiutare a decifrarne il significato:

Aimone Romizi racconta:

In un pomeriggio di primavera mi sono ritrovato in un bar di Perugia all’ombra dell’Arco Etrusco a condividere con un’amica i suoi pensieri attorno alla fine della sua storia d’amore.

Poi aggiunge:

A seguito di un doloroso tradimento mi stava raccontando che quello che aveva appena vissuto, per lei, non era evidentemente “vero amore” ma che di fronte all’esternazione di questo stesso pensiero, durante l’ultima accesa discussione, si era sentita dire la frase “non sarà vero amore ma il senso è lo stesso”. Quell’ultima frase mi aveva colpito e ne avevo parlato agli altri Fask in studio, poche ore dopo, mentre stavamo scrivendo il pezzo.
Ci siamo chiesti se la parola “amore” avesse un significato unico, unitario, un senso condivisibile dal mondo intero.
Ci siamo chiesti cosa succede quando la fiducia nell’altro svanisce e cosa rimane quando nemmeno tu credi più alle tue cazzate?
Quando il senso è lo stesso per tutti tranne che per te, quando cambiare equivale a rimanere fondamentalmente se stessi, cos’altro puoi fare? Noi abbiamo provato a risponderci con una canzone.

Comments are closed.