Comunicato stampa

COver 1

SLASH, l’iconico chitarrista e cantautore vincitore di GRAMMY®, ha pubblicato oggi, 17 maggio, il suo attesissimo sesto album solista intitolato “Orgy of the Damned “ su Gibson Records. Orgy of the Damned di SLASH è ora disponibile in tutto il mondo in formato digitale, vinile e CD qui.

Oggi, venerdì 17 maggio, SLASH ha anche rivelato il terzo singolo e un nuovo video per “Papa Was A Rolling Stone” con la potente voce di Demi Lovato. Guarda/condividi il video di “Papa Was A Rolling Stone” che ritrae Demi Lovato, SLASH e la sua blues band composta da Johnny Griparic (basso), Teddy ‘ZigZag’ Andreadis (tastiere), Michael Jerome (batteria) e Tash Neal (voce/chitarra) mentre registrano la canzone in studio, con filmati storici e un’energia grezza anni ’70 che si adatta perfettamente alla canzone QUI.

Un vibrante omaggio al blues, il sesto album solista di SLASH, Orgy of the Damned, è una raccolta di 12 canzoni dinamiche che rivitalizzano il blues con un approccio essenziale. Celebrando sia brani noti che poco conosciuti, SLASH offre un nostalgico omaggio al passato, reinvigorando le canzoni con il suo inimitabile stile chitarristico e lo spirito di collaborazione. In Orgy of the Damned, l’acclamato chitarrista ha collaborato nuovamente con il celebre produttore Mike Clink e ha coinvolto una varietà di cantanti ospiti, tra cui Gary Clark Jr., Billy F. Gibbons, Chris Stapleton, Dorothy, Iggy Pop, Paul Rodgers, Demi Lovato, Brian Johnson, Tash Neal, Chris Robinson e Beth Hart. Completando la sua blues band in studio e in tour, SLASH si è riunito con due dei suoi compagni di band dai tempi dei Blues Ball negli anni ’90, il bassista Johnny Griparic e il tastierista Teddy ‘ZigZag’ Andreadis, e ha aggiunto il batterista Michael Jerome e il cantante/chitarrista Tash Neal.

In Orgy of the Damned, tutto è stato suonato dal vivo nella stessa stanza, con un’enfasi sull’improvvisazione, il che ha portato a una raccolta di canzoni energizzate, vitali e grezze. Tra i momenti salienti vi sono “Oh Well” con la voce grintosa della star del country ribelle Chris Stapleton nel celebre brano di Peter Green/Fleetwood Mac, e il primo singolo “Killing Floor,” scritto da Howlin’ Wolf, un’elettrizzante collaborazione con Brian Johnson degli AC/DC alla voce e Steven Tyler degli Aerosmith all’armonica. “Hoochie Coochie Man“—scritto da Willie Dixon e reso famoso da Muddy Waters—mette in mostra la natura spontanea e l’energia sfrenata dell’album, con Billy F. Gibbons degli Z.Z. Top alla chitarra e voce. Gary Clark Jr. si unisce per una versione scatenata di “Crossroads” di Robert Johnson, mentre Beth Hart sorprende con una versione vibrante e soul di “Stormy Monday” di T. Bone Walker. Alcune delle canzoni, come “The Pusher” degli Steppenwolf, “Key to the Highway” di Charlie Segar e “Born Under a Bad Sign” di Albert King, erano state eseguite dai Blues Ball di Slash, mentre altre, come “Living for the City” di Stevie Wonder, erano tra i preferiti di lunga data di SLASH.

La prossima settimana, SLASH eseguirà alcune canzoni su Jimmy Kimmel Live! Sintonizzati lunedì 20 maggio, martedì 21 maggio e mercoledì 22 maggio per vedere SLASH eseguire una selezione di brani dal suo nuovo album blues insieme a Cleto and the Cletones, in onda alle 11:35 PM (ET/PT)/10:35 PM (CT) su ABC, e il giorno successivo su Hulu e YouTube. Mercoledì 29 maggio, SLASH si esibirà in un set acustico presso Amoeba a Hollywood. La capienza è limitata, per partecipare all’evento di SLASH ad Amoeba Hollywood, visita: https://www.amoeba.com/live-shows/upcoming/detail-2859/.

Comments are closed.