ATTUALITÀNEWSULTIME NEWS

Whitesnake: la band si separa dal bassista Michael Devin

Whitesnake Michael Devin

I Whitesnake si separano dal bassista Michael Devin. A comunicare la notizia tramite un post sui social media è stato, nella giornata di ieri (domenica 21 novembre), il frontman della band David Coverdale.

Questo il comunicato:

I Whitesnake e il bassista Michael Devin hanno deciso di separarsi dopo aver trascorso insieme anni di grandi successi. Tutti noi gli auguriamo successo sia dal punto di vista personale che lavorativo. Oltre che nei numerosi tour, Michael ha mostrato il suo enorme talento anche negli album “Forevermore”, “The Purple Album, e “Flesh & Blood”. Tutti noi lo ringraziamo per aver preso parte al nostro viaggio e per tutto ciò che è riuscito a dare ai Whitesnake. Ti auguriamo ogni bene, Michael. Una volta che diventi un serpente sei per sempre un serpente.

La band ha assicurato di aver già trovato un nuovo bassista, il cui nome verrà annunciato molto presto.

L’ingresso di Devin nei Whitesnake

In un’intervista del 2015 per Heavy Metal Hill, Devin aveva parlato del suo ingresso nei Whitesnake:

Sono entrato a far parte dei Whitesnake nel 2010 mentre ero in tour con i Lynch Mob. Allora il batterista del gruppo era il mio amico Brian Tichy. I Whitesnake erano alla ricerca di un bassista e per questo si erano messi in contatto con un altro nostro amico. Io pensavo che per il ruolo sarebbe stato scelto lui, io ero anche in procinto di entrare nei Led Zeppelin Experience di Jason Bonham. Non avrei mai immaginato che il mio nome potesse essere preso in considerazione dai Whitesnake. Per farla breve, Brian fece il mio nome a David Coverdale, e da lì mi sono ritrovato a fare un provino per i Whitesnake a Tahoe. Giorni dopo David mi ha chiamato mentre mi trovavo a Seattle chiedendomi se avessi intenzione di unirmi alla loro band. Per me fu una giornata bellissima.

Il tour di “Flesh & Blood”

All’inizio di quest’anno, i Whitesnake sono stati costretti a cancellare il loro tour negli Stati Uniti insieme ai Sammy Hagar & And The Circle e ai Night Ranger per permettere a Coverdale di sottoporsi ad intervento chirurgico per un’ernia inguinale. Il tour, in ogni caso, è stato poi annullato a causa della pandemia.

La band è stata però impegnata nel tour di supporto del suo ultimo album “Flesh & Blood”, pubblicato nel maggio 2019 per Frontiers Music Srl.

Comments are closed.

More in:ATTUALITÀ

0 %