ATTUALITÀCURIOSITÀNEWSNUOVE USCITEULTIME NEWS

Metallica: a lavoro su due nuove edizioni di “Load” e “ReLoad”, chiedono aiuto ai fan

metallica

I Metallica hanno chiesto l’aiuto dei propri fan per raccogliere contenuti d’epoca da poter inserire nelle nuove versioni deluxe dei loro album “Load” e “ReLoad” del 1997.

I membri del fan club della band si sono ritrovati, nella propria casella di posta elettronica, una richiesta d’aiuto da parte dei Metallica, che recita:

Stiamo lavorando sul nostro catalogo per potervi offrire i cofanetti integrali deluxe che abbiamo imparato ad amare. Adesso è il momento di iniziare con “Load” e “ReLoad“!

Come ricorderete abbiamo già chiesto il vostro aiuto per mettere insieme i primi cinque cofanetti. Vogliamo assicurarci che ci siamo lo zampino dei fan su tutte le nuove versioni. E lo faremo ancora!

Stiamo cercando qualsiasi cosa voi possiate avere dall’agosto dell’95 al settembre dell’98: foto dal vivo scattate da voi, scatti dei meet&greet, volantini, biglietti, pass per il backstage e qualsiasi altro ricordo possediate di quel periodo!

Lasciate anche voi il segno su questi album inviandoci una mail a submissions@metclub.com per condividere la vostra storia e per avere maggiori informazioni su come inviare questi piccoli pezzi di storia.

Niente è troppo piccolo o troppo banale! Condividete i vostri archivi con i fratelli fan e divertiamoci camminando sul viale dei ricordi insieme.

Gli album

“Load” e “ReLoad” sono stati pubblicati rispettivamente nel 1996 e nel 1997. All’epoca segnarono una svolta nel sound dei Metallica. Vennero acclamati dalla critica che disse: “una nuova versione del boogie rock dei Lynyrd Skynyrd per gli anni ’90!

Al contrario i fan non riuscirono a coglierne pienamente le influenze blues.

Lo stesso batterista dei Metallica, Lars Ulrich disse in un’intervista del 2013 che musicalmente parlando le 27 canzoni (gli album erano stati concepiti come un doppio disco), sono perfettamente in linea con i lavori creati realizzati dalla band fino a quel momento.

 

Comments are closed.

More in:ATTUALITÀ

0 %