ATTUALITÀFOCUSNEWSULTIME NEWS

Nirvana: archiviate le accuse avanzate dal bambino di ‘Nevermind’

Nevermind cover

Il caso è ufficialmente chiuso. E’ stata archiviata dal giudice Fernando M. Olguin in California la causa legale avanzata da Spencer Elden, il bambino protagonista della copertina dell’album dei NirvanaNevermind“.

Spencer aveva intentato causa contro la band lo scorso anno sostenendo che l’immagine che lo raffigurava sulla copertina del noto album della band costituisse un caso di abuso sessuale sui minori, oltre ad avergli procurato un “estremo e permanente disagio emotivo“, diverse perdite economiche e di “benessere“.

I Nirvana hanno subito impugnato la causa sostenendo l’inconsistenza delle accuse.  La mozione è stata presentata dagli avvocati di Dave Grohl e Krist Novoselic, di Courtney Love (vedova di Kurt Cobain) e di Kirk Weddle (fotografo).

Le affermazioni avanzate da Elden riguardanti il fatto che la foto sulla copertina sia ‘pornografia infantile’ sono infondate: ogni persona che possiede una copia del disco, secondo questa teoria, dovrebbe essere ritenuto colpevole di reato, ossia detenzione di materiale pedopornografico. In più pare che finora il signor Elden non disprezzasse la notorietà che questa fotografia gli ha garantito finora. Ha fatto riferimento a quella foto molte volte in cambio di denaro, si è tatuato il titolo dell’album sul petto, si è presentato in diverse trasmissioni televisive, oltre ad aver utilizzato questa cosa per conquistare ragazze”.

Gli avvocati hanno sostenuto inoltre che, a prescindere dalla validità delle teorie di Elden, la prescizione sulle sue richieste fosse scaduta nel 2011.

Come si è risolta la causa? La squadra di Elden aveva tempo per rispondere alla mozione dei Nirvana fino al 30 dicembre, limite non rispettato. Quindi il caso è stato archiviato “con permesso di modifica”.

Comments are closed.

More in:ATTUALITÀ

0 %