CURIOSITÀNEWSULTIME NEWS

Queen, Brian May: il prossimo album da solista potrebbe essere strumentale

brian-may-queen-2021-spaziorock

Durante un’intervista con la rivista Goldmine il chitarrista dei Queen, Brian May, ha risposto alla domanda circa un eventuale nuovo album da solista dichiarando

Sì, ci penso. E stranamente, penso che probabilmente sarebbe strumentale questa volta. Perché ho abbastanza idee. E ho un sacco di cose in sospeso. Quindi, sì, ci penso. E forse l’opportunità sta arrivando. Abbiamo un grande tour mondiale da fare. E abbiamo rimandato e rimandato il tour dei Queen, iniziato poco prima che arrivasse il Covid. Dal prossimo maggio faremo un sacco di date. Una volta fatto, penso che avrò l’opportunità di sedermi, e se sarò risparmiato, come diceva mia madre, e sarò ancora funzionale, penso che potrei fare quell’album. Probabilmente non prima. Non credo di poterlo fare in questo momento. Sono troppo coinvolto nelle ristampe. In realtà, mi piace ciò. Mi sto davvero divertendo a ripassare e rifinire. Ho ‘Another World’ [del 1998] da fare. Farò ‘Star Fleet [Project]’ [EP del 1983 pubblicato sotto il banner Brian May + Friends], che è quello con Eddie Van Halen, dopo. C’è una montagna di roba che voglio ripulire e mettere là fuori, quindi è lì. È una bella, bella sensazione averlo là fuori

Il primo album da solista

Il primo album solista di May, “Back To The Light” del 1992, che è stato a lungo non disponibile su CD, vinile e streaming, è stato recentemente ristampato in vari formati contenenti la tracklist originale e brani bonus dal vivo e in studio registrati in quel periodo.

Alla sua uscita, “Back To The Light” è stato un successo senza riserve. Raggiungendo il numero 6 nella classifica degli album nel Regno Unito, contiene dei singoli indelebili. Presentato ai fan dei Queen durante un’emozionante esibizione al concerto tributo a Freddie Mercury allo stadio di Wembley nell’aprile 1992, “Too Much Love Will Kill You” ha raggiunto il n. 5 nel Regno Unito e “Driven By You” il n. 6. Anche l’inno “Back To The Light” e la vivace “Resurrection” sono entrate in classifica, mentre la strumentale “Last Horizon” sarebbe diventata un punto fermo sia dei concerti solisti della band di Brian May che del successivo ritorno dal vivo del chitarrista con i Queen.

I nuovi Queen

Nel 2004, i Queen reclutarono il cantante dei Bad Company, Paul Rodgers, con il quale completarono due tour mondiali e pubblicarono un album, “The Cosmos Rocks”, nel 2008. Si separarono amichevolmente un anno dopo quando Rodgers tornò nei Bad Company. Dal 2011, i Queen sono guidati dal secondo classificato di “American Idol”, Adam Lambert.

Lambert, May e il batterista Roger Taylor hanno condiviso per la prima volta il palco durante “American Idol” nel maggio 2009 per una performance del classico dei Queen “We Are The Champions”. Hanno collaborato di nuovo nel 2011 agli MTV European Music Awards a Belfast, in Irlanda, eseguendo alla finale “The Show Must Go On”, “We Will Rock You” e “We Are The Champions”. Nell’estate del 2012, Lambert ha eseguito una serie di spettacoli con i Queen in tutta Europa e date in Russia, Ucraina e Polonia. Da allora hanno completato una serie di tour e si sono esibiti in alcuni dei più grandi festival del mondo.

Comments are closed.

More in:CURIOSITÀ

0 %