ATTUALITÀCURIOSITÀNEWSULTIME NEWS

Dave Grohl: “L’ex bambino di Nevermind ha un tatuaggio dedicato al disco, io no”

Lo scorso agosto, Spencer Elden, il bambino raffigurato nell’iconica copertina di “Nevermind”, ha citato in giudizio i membri sopravvissuti dei Nirvana e la proprietà di Kurt Cobain. Elden ha affermato che la foto del neonato che cerca un dollaro in una piscina violi gli statuti federali sulla pedopornografia e sostiene lo sfruttamento sessuale dei bambini.

Le dichiarazioni di Dave Grohl

Dave Grohl, ex batterista dei Nirvana, ha recentemente affermato di non aver passato molto tempo a pensare alla recente causa intentata sulla copertina di “Nevermind”. A riguardo ha dichiarato durante un’intervista con Vulture:

Non so se posso parlare perché non ho passato troppo tempo a pensarci. Se mi sento allo stesso modo di come la gente si sente a riguardo, devo dire che non sono d’accordo. Questo è tutto ciò che ho da dire

Quando il redattore di Vulture, Craig Jenkins, ha sottolineato che Elden ha ricreato la foto diverse volte da adulto, Grohl ha aggiunto:

Ascolta, ha un tatuaggio dedicato a “Nevermind”. Io no

Per quanto riguarda l’esito della causa, Grohl ha affermato di non essere eccessivamente preoccupato:

Penso che ci sia altro di cui preoccuparsi e altro nella vita piuttosto che impantanarsi in questo genere di cose. E, fortunatamente, non devo sbrigare le scartoffie

Dave Grohl picture

Un’eventuale nuova copertina del disco

All’inizio di questo mese, Grohl ha detto che era aperto all’idea di cambiare la copertina di “Nevermind” per eventuali ristampe successive dell’LP.

Ho molte idee su come dovremmo modificare quella copertina ma vedremo cosa succede.

ha detto al Sunday Times.

Un mese dopo aver presentato la sua causa, Elden, che ora ha 30 anni, ha chiesto che i suoi genitali fossero rimossi da “tutte le future copertine degli album” nel 30° anniversario del progetto. Una ristampa deluxe per il 30° anniversario di “Nevermind” è prevista per il 12 novembre ed i pre-ordini per il set mostrano ancora l’album con la copertina originale.

La battaglia legale di Spencer Elden

Oggi, come ogni anno in questa data, il nostro cliente Spencer Elden ha dovuto prepararsi per una rinnovata attenzione indesiderata da parte dei media e dei fan di tutto il mondo. Questa è una scelta che non ha mai avuto

hanno detto i suoi avvocati a USA Today.

Gli avvocati hanno affermato che intendono continuare il procedimento legale per “riportare la privacy e la dignità tanto attese al nostro cliente”. E ancora

Preghiamo gli imputati dei Nirvana di correggere i torti del loro passato, riconoscendo il danno che hanno perpetrato e oscurando l’immagine dei genitali di Mr. Elden da ulteriori riproduzioni di “Nevermind” perché dietro ogni copertura c’è una persona che implora per la propria privacy

Nella denuncia di Elden presentata alla corte federale di Los Angeles, che ha anche citato il fotografo Kirk Weddle e le varie case discografiche dietro l’uscita dell’album, Elden ha affermato che la sua “identità e nome legale saranno per sempre legati allo sfruttamento sessuale commerciale che ha vissuto da minorenne e che la sua immagina è stata distribuita e venduta in tutto il mondo da quando era un bambino fino ai giorni nostri”.

Elden ha affermato che i suoi genitori non hanno mai firmato una liberatoria che autorizzasse l’uso delle sue foto, scattate in un centro acquatico di Pasadena nel 1990. Afferma che la band aveva promesso di coprire i suoi genitali con un adesivo, che tuttavia non è mai stato incorporato nella copertina dell’album.

Elden chiede un risarcimento di $ 150.000 da ciascuno dei 17 imputati o danni non specificati da determinare al processo, spese legali, un’ingiunzione per vietare a tutte le parti “di continuare a impegnarsi negli atti e nelle pratiche illegali qui descritti” e un processo

Secondo quanto riferito, i genitori di Spencer sono stati pagati solo $ 200 per le foto e le riprese che sono durate circa 15 secondi. In un’intervista del 2016 con la rivista Time, Elden ha dichiarato: “Tutti coloro che sono coinvolti nell’album hanno tonnellate e tonnellate di soldi. Mi sento come se fossi l’ultimo pezzo di rock grunge. Vivo a casa di mia madre e guido una Honda Civic. È difficile non arrabbiarsi quando si sente quanti soldi sono coinvolti”, ha aggiunto Elden. “Vado a una partita di baseball e ci penso: ‘Amico, tutti a questa partita di baseball hanno probabilmente visto il mio piccolo pene da bambino’, mi sento come se mi avessero revocato parte dei miei diritti umani”.

Il successo di “Nevermind”

“Nevermind” ha venduto oltre 30 milioni di copie in tutto il mondo ed è stato certificato diamante dalla RIAA per vendite superiori a 10 milioni di copie solo negli Stati Uniti.

 

Comments are closed.

More in:ATTUALITÀ

Vangelis SpazioRock NEWS

È morto Vangelis

Un portavoce di Evangelos Odysseas Papathanassiou, in arte Vangelis, ha annunciato la morte dell’artista, avvenuta ...
0 %