ATTUALITÀNEWSULTIME NEWS

Festival: numerose cause intentate a Travis Scott in seguito alla tragedia dell’Astroworld

Travis Scott Astroworld Festival

È ormai trascorso qualche giorno dalla tragedia occorsa venerdì 5 novembre all’Astroworld Festival, evento organizzato dal rapper Travis Scott in occasione del quale hanno perso la vita 8 persone.

La causa dell’evento, che ha visto anche il ferimento di centinaia di persone, una calca venutasi a creare in prossimità del palco, che ha finito con il provocare, come rivelato dall’autopsia, l’arresto cardiaco delle vittime. Ad essere finito nella bufera è ora lo stesso Travis Scott, che ha ricevuto già 19 denunce da parte degli spettatori rimasti feriti durante il concerto. Il numero, però, sembra destinato ad aumentare.

Uno degli spettatori del festival, Kristian Paredes, ha chiesto un milione di dollari di risarcimento alla Live Nation, a Scott, e al rapper Drake, che nel corso del concerto aveva raggiunto Scott sul palco nelle vesti di ospite a sorpresa e reo di aver aizzato la folla ad un punto tale da far perdere il controllo della situazione. Paredes ha dichiarato di essere rimasto ferito durante la fuga dalla ressa venutasi a creare intorno al palco.

Altre cause da segnalare sono quelle di Patrick Stennis, che ha affermato di essere stato schiacciato dalla folla e di aver perso conoscenza, e di Christian Guzman, che ha accusato gli organizzatori dell’evento di non aver fatto nulla per prevenire l’incidente.

Le dichiarazioni della Live Nation

Alla ABC News, la Live Nation ha manifestato l’intenzione di collaborare con le autorità e di essere pronta ad affrontare tutte le questioni giuridiche al momento opportuno:

Siamo decisi a sostenere le autorità competenti nelle loro indagini, così che tutte le persone coinvolte e le loro famiglie possano avere le risposte che meritano.

Le parole di Drake e di Travis Scott

Drake, in seguito alla tragedia dell’Astroworld, ha dichiarato quanto segue:

Il mio cuore è spezzato. Penso a tutte le famiglie e agli amici delle vittime, continuerò a pregare per loro e cercherò di essere di aiuto in qualunque modo possibile.

Nei giorni immediatamente successivi al festival, Travis Scott ha espresso il proprio dolore su Twitter e su Instagram:

Sono devastato, voglio dare tutto il mio sostegno alle famiglie che in questo momento stanno soffrendo.

Scott ha poi proseguito:

Non avrei mai immaginato che la situazione potesse essere tanto grave. Quando mi rendo conto che c’è qualcosa che non va fermo sempre i miei concerti per permettere a chi si è fatto male di potersi allontanare.

Il rapper ha poi annunciato di essersi offerto di pagare i funerali delle vittime e di aver messo a disposizione di chiunque ne abbia bisogno degli incontri gratuiti con uno psicoterapeuta.

Live Nation e ScoreMore hanno inoltre comunicato di essere pronte a sviluppare un fondo per coprire le spese mediche di tutte le persone ferite durante il concerto.

Comments are closed.

More in:ATTUALITÀ

0 %